Il Primato Nazionale mensile in edicola

Lampedusa, 31 lug – Sbarchi senza sosta a Lampedusa, hotspot al collasso: ci sono 1.200 immigrati a fronte di una capienza di massimo 250. Nonostante i diversi trasferimenti, con il traghetto di linea e sulle navi quarantena, la struttura di primissima accoglienza è nuovamente in tilt: l’isola è presa d’assalto dai clandestini.



Sbarchi senza sosta a Lampedusa

Da mezzanotte sono 165 gli immigrati irregolari approdati a Lampedusa, in undici distinti sbarchi. Dopo il barchino con 12 tunisini intercettato nelle acque antistanti l’isola, si sono registrati altri due arrivi. Il decimo sbarco della giornata ha condotto sulla più grande delle Pelagie 23 persone, tra cui 10 donne, l’undicesimo altri 24 immigrati, tra cui 6 donne e 4 minori. Per tutti è stato disposto il trasferimento nell’hotspot di Lampedusa, a contrada Imbriacola.

Black Brain

Gli immigrati arrivano soprattutto dalla Tunisia

Si tratta soprattutto di sbarchi di tunisini, vista la situazione critica nel Paese nordafricano. Il barchino precedente aveva condotto sull’isola 15 persone, tra cui 1 donna e 2 minori. Prima in rapida sequenza sull’isola erano approdati in 15 migranti, tra cui 4 minori, intercettati a una ventina di miglia da Lampedusa da una motovedetta dei carabinieri, che poco dopo ha sbarcato al molo Favaloro altri 9 tunisini, tra cui due minori, rintracciati poco fuori dal porto. Come se non bastasse, poi, ci sono una novantina di clandestini a bordo della Sea Watch 3. Qualcosa ci dice che la nave della Ong tedesca chiederà di sbarcare in Italia.

Hotspot al collasso: al momento ci sono 1.200 immigrati

Intorno alle 3 del mattino, sempre i carabinieri hanno intercettato a Cala Croce 20 persone, tra cui 5 donne e 3 minori, riusciti ad approdare autonomamente. Le ultime due carrette del mare, bloccate rispettivamente dalla Guardia di finanza e dalla Capitaneria di porto, hanno portato sull’isola 13 e 8 tunisini. Per tutti, dopo un primo triage sanitario, è stato disposto il trasferimento nell’hotspot di contrada Imbriacola, ormai al collasso dopo gli arrivi degli ultimi giorni. Nella struttura di Lampedusa, che può ospitare 250 persone, sono oltre 1.200 gli immigrati stipati. La Prefettura di Agrigento ha disposto per oggi il trasferimento di circa 230 persone.

Arrivi sono più che raddoppiati rispetto al 2020

Nei giorni scorsi, a causa del mare agitato, nel canale di Sicilia, non si sono registrati sbarchi, per almeno un paio di giorni. Una tregua concessa dal cattivo tempo. Ma ora che il meteo e il mare sono buoni gli sbarchi hanno ripreso senza sosta. Salgono così a 28.515 gli arrivi del 2021, oltre il doppio di quelli registrati nel 2020 (qui i dati ufficiali). Quello che fa specie è che mentre il governo Draghi vuole imporre nuove restrizioni, con l’obbligo del green pass per fare praticamente qualsiasi cosa, lascia i porti spalancati ai clandestini (e al Covid).

Adolfo Spezzaferro

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. La maggior parte di questi baldi ragazzi scappa dal servizio militare obbligatorio nel loro paese.
    Dalle nostre parti si chiamano disertori.

Commenta