Roma, 27 gen – Tre parlamentari sono saliti a bordo della nave Ong Sea Watch: Nicola Fratoianni, segretario nazionale di Sinistra italiana, Stefania Prestigiacomo (Forza Italia) e Riccardo Magi di +Europa. Con loro è salito sulla nave anche il sindaco di Siracusa Francesco Italia. “Abbiamo fatto un blitz – ha dichiarato Fratoianni – utilizzando un gommone. Con noi ci sono anche un avvocato e uno psicologo”.

Fratoianni ha chiesto che “i naufraghi e l’equipaggio siano fatti sbarcare”. Il parlamentare di LeU ha affermato che è salito a bordo “nonostante il divieto delle autorità che ieri ha impedito che potessimo esercitare le nostre prerogative costituzionali”. Stefania Prestigiacomo, alla guida del gommone, ha dichiarato che “nessuno può comprimere le nostre prerogative parlamentari che ci consentono di salire a bordo, a maggior ragione perché ‘imbarcazione non è in quarantena e anzi – altro fatto gravissimo e senza precedenti – l’autorità marittima sanitaria non ha accolto ieri la richiesta di accertamento sanitario inoltrata su nostro consiglio dal comandante”. Chiaro l’attacco alle politiche del ministro dell’Interno Matteo Salvini, che su Facebook ha risposto duramente: “Parlamentari italiani (fra cui uno di Forza Italia!!!) non rispettano le leggi italiane e favoriscono l’immigrazione clandestina? Mi spiace per loro, buon viaggio!”.

Salvini ha poi annunciato che provvederà a denunciare l’equipaggio della Sea Watch: “Abbiamo elementi concreti per affermare che, mettendo a rischio la vita delle persone a bordo, il comandante e l’equipaggio della nave ONG “Sea Watch 3” abbiano disubbidito a precise indicazioni che giorni fa li invitavano a sbarcare nel porto più vicino (non in Italia!), prove che verranno messe a disposizione dell’Autorità giudiziaria”, ha scritto stamani sempre su Facebook il vicepremier. “Se così fosse, saremmo di fronte ad un crimine e ad una precisa volontà di usare questi immigrati per una battaglia politica, un fatto gravissimo. Ribadisco il mio impegno a difendere i confini, la salute e la sicurezza del popolo italiano: non sarò mai complice degli scafisti e di chi li aiuta”, ha puntualizzato Salvini.

Alessandro Della Guglia

 

9 Commenti

  1. Hahaha a bordo c’è Forza Italia e non il PD. Cosa c’era da aspettarsi da dai liberisti di merda? La cosa simpatica è che continuano a credere di essere “destra”.

  2. La mia cara nonna poco istruita ma molto saggia mi diceva :”chi è causa del suo male pianga se stesso!” I tre parlamentari disubbidendo ci hanno fatto sapere che i poveri naufraghi ( clandestini a tutti gli effetti) hanno alle spalle anni di torture in Libia, poverini! Ma chi gli ha ordinato di andare in Libia a farsi torturare e violentare?il dottore? Mi dispiace sono diventata così cinica che ripeto con mia nonna : chi è causa del suo male pianga se stesso! Anna Mura

  3. Mia nonna donna splendida poco istruitama molto saggia ripeteva :”chi è causa del suo male pianga se stesso !”I tre parlamentari disubbidendo ci hanno fatto sapere che i poveri profughi (clandestini a tutti gli effetti) vengono da anni di torture in Libia.Poverini , ma chi gli ordinato di andare in Libia a farsi torturare e violentare ? Il dottore? Basta con questo buonismo peloso, sono diventata cinica , non mi resta che ripetere con la mia cara nonna : “chi è causa del suo male pianga se stesso!”

  4. […] Domenica tre parlamentari dell’opposizione – Nicola Fratoianni, segretario nazionale di Sinistra Italiana, Riccardo Magi, deputato di +Europa, e Stefania Prestigiacomo, parlamentare di Forza Italia – hanno fatto la consueta passerella anti-governo e pro-immigrazione sulla nave Ong, scatenando le ire di Salvini che ha definito il gesto istigazione all’immigrazione clandestina. […]

Commenta