Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 29 lug – Si preparano tempi duri per Eliana Frontini, la professoressa dell’Istituto Pascal di Romentino di Novara che, su Facebook, così aveva commentato l’assassinio del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega: «Uno di meno, e chiaramente con uno sguardo poco intelligente, non ne sentiremo la mancanza». Da oggi, infatti, la prof è stata sospesa dall’insegnamento, in attesa dell’esito del procedimento disciplinare. A decretarlo è stato l’ufficio scolastico regionale del Piemonte. Oltre alla sospensione, la Frontini è stata querelata per diffamazione dal Sap (sindacato autonomo di polizia) e rischia una denuncia per vilipendio.

Il post incriminato

Le scuse della Frontini

Dopo che il suo post aveva scatenato un’ondata di insulti sui social (tanto che la Frontini è stata costretta a cancellare il suo profilo), l’insegnante di storia dell’arte aveva abbozzato delle scuse, nella speranza di sfuggire a sanzioni disciplinari: «Sono stata fraintesa. Intendevo dire che chi sceglie di fare il carabiniere deve accettare anche i rischi del mestiere. Se fosse morto un idraulico, una professoressa, un fornaio sarebbe stato diverso». Ma ormai la frittata era fatta. Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, e l’assessore alla Ricerca Innovazione Matteo Marnati (Lega) sono stati categorici: «Un soggetto del genere non può stare all’interno di una scuola e, meno che mai, nel ruolo delicato e importante di chi ha la responsabilità di educare e insegnare ai nostri figli il rispetto per lo Stato, per le istituzioni e per chi le rappresenta ogni giorno».

Leggi anche: Respinto il ricorso, licenziata la prof che urlò “Morte ai poliziotti”

Tutti contro la prof

Ma anche il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti (Lega), ha lasciato poco spazio ai rimorsi della prof: «Non è ammissibile che, di fronte alla morte di un carabiniere, una professoressa si permetta di scrivere “uno di meno”. Abbiamo proceduto per le sanzioni disciplinari di conseguenza, questo è inammissibile, intollerabile, irrispettoso e vergognoso», ha affermato il ministro, dopo che su Facebook aveva già annunciato seri provvedimenti. Ma non basta: la prof risulterebbe anche una giornalista iscritta all’Ordine del Piemonte. Si è quindi pronunciato lo stesso Carlo Verna, presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti «Il suo è un commento indegno – ha dichiarato Verna – a maggior ragione per chi è iscritto a un albo professionale, con delle scuse che assomigliano a lacrime di coccodrillo. L’autrice dovrà rispondere al Consiglio di Disciplina del Piemonte cui sarà segnalata, salvo una verifica su eventuale omonimia».

Elena Sempione

2 Commenti

  1. Questa signora Eliana Frontini, si sarà ricordata (o glielo avranno fatto ricordare) del caso della Prof.ssa. Lavinia Flavia Cassaro. Fu quella che gridò, durante una dimostrazione alle forze dell’ordine “dovete morire”. La Lavinia Flavia è stata licenziata.
    Ecco, probabilmente il vero motivo per cui l’Eliana Frontini si è scusata. Teme il licenziamento.

  2. “…….e chiaramente con sguardo poco intelligente………” aveva scritto la demente, ma dalla sua foto che avete pubblicato mi chiedo se la signora (eufemismo!) a casa sua ha gli specchi di legno.

  3. Tu hai lo sguardo ….
    mi mancano le parole ,
    ci vorrebbe Lombroso .
    STRONZA .
    Viva l’ ARMA , sempre coi
    CARABINIERI !

  4. “restiamo umani” poteva esprimersi senza insultare il morto e senza gioirne.

    probabilmente si salverà da diffamazione per diritto di cronaca.

    • No di polistirolo non credo che stavolta ci sia qualcuno che si possa schierare dalla parte de sta cerebrolesa, penso che con quello che ha detto su Mario prima di uscire di casa ci penserà un pochino, io non la farei nmeno entrare nel mio negozio manco le.medicine gli venderei (meglio,un cliente di meno) merda!!

  5. ANche me non mi fraintenda professoressa … intendevo dire che con la sua bocca fuma i bocchini con la sigaretta.

  6. Cia’ pure ll’occhi storti sta’ cretina, co un’occhio te saluta e con quell’altro te manna a ffangulo .. dicono a roma. W MARIO CERCIELLO EROE! uN abbraccio a tutti i familiari !