polstradaleRoma, 16 nov – Un sospetto terrorista, attore nei fatti di Parigi di venerdì scorso, sarebbe in fuga in Italia. Baptiste Burgy, 32 anni, avrebbe passato ieri la frontiera di Ventimiglia, a bordo di una Seat Ibiza nera.

“Si prega di voler ricercare una autovettura Seat modello sconosciuto di colore nero, targa GUT 18053 con probabile ingresso a Ventimiglia. Possibile collegamento con gli attentati in Francia”: questa è la nota che il servizio di cooperazione internazionale di polizia ha inviato a tutti gli uffici competenti italiani. La targa del mezzo, in cui la nota colloca all’inizio della fuga altre due persone oltre a Burgy, potrebbe essere incompleta.

La nota sarebbe arrivata agli uffici di polizia di tutti i paesi confinanti con la Francia, e la Seat sarebbe ricercata anche in Spagna. La polizia stradale italiana ha però diramato l’ordine di ricerca “a tutte le pattuglie in servizio sulle autostrade del Piemonte e sulla tangenziale di Torino”.

Mentre quindi procedono i controlli a tappeto e gli arresti in Francia, la macchia nera terrorista si sta già allargando nel resto d’Europa, scenario che per il governo francese faceva già parte del piano di attacco dei terroristi.

Ettore Maltempo

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta