Il Primato Nazionale mensile in edicola

Genova, 18 feb – Misure anti Covid a Torriglia, dove il Comune manderà i vigili proprio a casa degli over 80 che non risponderanno alla chiamata per il vaccino contro il Covid.

Covid, a Torriglia chi non si vaccina “rinuncia”

La decisione del Comune è stata presa per “per avere la certezza che tutti sappiano di questa opportunità”. Qualora gli anziani confermeranno di non voler fare il vaccino, “i vigili raccoglieranno in modo formale la loro rinuncia”. Lo annuncia lo stesso sindaco di Torriglia, 2300 abitanti, Maurizio Beltrami, che assicura: “Non è una forma di pressione, ma di autotutela da parte del Comune”.

Arrivano i vigili ma “nessuna pressione sugli anziani”

“Il Comune di Torriglia sta telefonando a tutti gli over 80 per prenotare il vaccino e sta predisponendo un servizio di trasporto assistito all’ambulatorio Asl” continua Beltrami “chi telefonicamente ci dirà che non vuol fare il vaccino anti Covid, riceverà nei giorni successivi la visita della polizia locale con un modulo in cui è scritto che è stato informato in merito all’opportunità di vaccinarsi“.

Sindaco Torriglia: “Voglio evitare denunce”

Nel ribadire che non si tratta in nessun modo di una misura “coercitiva” nei confronti degli anziani restii a ricevere la somministrazione del vaccino, il sindaco di Torriglia sostiene: “Voglio evitare che un anziano, se si infetta, possa dire il Comune non mi ha informato e presenti una denuncia”.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Per me fa bene il sindaco a pararsi il culo ma ancor di più l’eventuale ottuagenario che non vuole vaccinarsi. A novant’anni vogliono spiegarti che se non ti vaccini potresti morire. Dai?

  2. Anziani non aprite la porta! A parte che potrebbero infettarvi con i loro guantini che usano per toccare di tutto, ma, dato il sindaco pezzente, potrebbero anche portarvi via i risparmi mentre siete impegnati a compilare il modulo.

Commenta