Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 12 lug – La gioia non avrà pure prezzo ma grazie alla vittoria dell’Italia agli Europei si stima una crescita del Pil pari allo 0,7%, ossia un possibile aumento aggiuntivo di 12 miliardi. La previsione è della Coldiretti, che quantifica l’effetto Azzurri campioni sulla nostra economia dopo mesi e mesi di crisi devastante a causa di chiusure e restrizioni anti-Covid.



Italia campione: fino a 12 miliardi in più di crescita del Pil

Vincere paga, eccome. A portare soldi, secondo la Coldiretti, è l’effetto positivo del prestigio internazionale conquistato con la vittoria di Euro 2020. Prestigio che sui mercati significa aumento delle esportazioni made in Italy. Export che, nel primo quadrimestre del 2021, ha già fatto segnare un rimbalzo positivo del +19,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno sulla base dei dati Istat. La vittoria a Wembley inciderà dunque sui mercati esteri dove si forma una importante parte del Pil nazionale che nel 2021 è già stimato in crescita attorno al 5%.

L’impatto positivo sul turismo dall’estero

Per non parlare dell’impatto positivo sui flussi turistici di stranieri con gli arrivi estivi a luglio e agosto già stimati in aumento del 32% rispetto all’anno scorso. Certo, siamo ancora su valori largamente inferiori rispetto all’anno prima della pandemia, sempre secondo le stime di Coldiretti. Ma il settore è indubbiamente in ripresa.

Le stime si basano sull’aumento del Pil con la vittoria ai Mondiali 2006

I calcoli secondo cui la vittoria degli Azzurri ci porterà soldi si basano su quanto registrato con i Mondiali 2006. L’anno successivo all’ultima grande vittoria della Nazionale a un campionato mondiale di calcio, infatti, la nostra economia è cresciuta in modo sostenuto. All’epoca si registrò un aumento record del 4,1% del Pil a valori correnti mentre il numero di disoccupati è diminuito del 10%.

Uefa: all’Italia campione d’Europa 28 milioni di euro

Ma la vittoria degli Europei paga anche direttamente: 28 milioni di euro. A tanto ammonta il premio Uefa che va alla nostra Nazionale. Il montepremi che l’Uefa si appresta a dividere tra le nazionali è di 331 milioni di euro, 30 in più rispetto al 2016, nonostante la pandemia. E’ il montepremi più ricco di sempre, con premi record. Ricco bottino anche per i club che hanno dato i calciatori alle nazionali, che si divideranno 130 milioni.

Ecco quanto vincono le altre squadre

Nel dettaglio, tra le squadre eliminate ai quarti di finale, quella che porterà a casa l’assegno più cospicuo è il Belgio: 16,25 milioni. Poi 14,25 milioni vanno all’Ucraina e 14,75 milioni a Svizzera e Repubblica Ceca. Per quanto riguarda le semifinali, invece, la Danimarca ha incassato 18,25 milioni. Un milione in meno rispetto all’altra semifinalista sconfitta, la Spagna (19,25 milioni). Soldi anche per i club, che verranno remunerati in base al numero di giorni in cui i giocatori sono rimasti a disposizione dei vari commissari tecnici. Tra le squadre con più convocati ci sono le inglesi Manchester City e Chelsea, mentre in Italia spiccano Juventus, Atalanta e Inter.

Adolfo Spezzaferro



La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. E l’ impatto negativo è tutto il restante, permanente (!) che circonda il “contentino” voluto e dovuto!

  2. […] …nazionale che nel 2021 è già stimato in crescita attorno al 5%.L’impatto positivo sul turismo dall’esteroPer non parlare dell’ impatto positivo sui flussi turistici di stranieri con gli arrivi estivi a luglio e agosto già stimati in aumento del……nazionale che nel 2021 è già stimato in crescita attorno al 5%.L’impatto positivo sul turismo dall’esteroPer non parlare dell’ impatto positivo sui flussi turistici di stranieri con gli arrivi estivi a luglio e agosto già stimati in aumento del…Read More […]

Commenta