f35Roma, 24 apr – Italia ed Olanda hanno finalmente trovato un accordo per la produzione dei velivoli olandesi presso lo stabilimento di Cameri, nei pressi di Novara.

L’accordo è stato siglato, due giorni fa, dai rappresentanti dei Ministeri della Difesa di Italia e Olanda presso il Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti.

Con la firma di questo accordo, definito in gergo tecnico “Implementing Arrangement”, sancisce ufficialmente l’esecuzione del “Production and Sustainment Memorandum of Understanding” in vigore dal 2006.

L’Italia si aggiudica quindi la produzione dei velivoli olandesi, mentre l’Olanda eseguirà tutte le operazioni di manutenzione dei motori dei nostri velivoli presso il loro centro logistico di Woensdrecht.

Sulle pagine di questo quotidiano avevamo già discusso dell’impatto di questo accordo, che allora era in forte discussione a causa di dubbie decisioni da parte del Pentagono.

Per quanto non risolva assolutamente tutti i problemi del programma, già ampiamente discussi, con questo accordo si riesce comunque a garantire un maggior livello di coinvolgimento dell’industria nazionale oltre a coprire parzialmente gli investimenti fatti per la realizzazione della FACO (Final Assembly and Check Out). Nelle condizioni attuali e data la perentoria volontà da parte della politica di imporre questo programma, conquistare un sempre maggior margine sul programma è l’unico obiettivo che il nostro Paese può perseguire. Sempre se la salvaguardia di posti di lavoro e know how sia ancora una sua priorità.

Cesare Dragandana

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here