Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 17 mar – Il coronavirus si sta rapidamente espandendo in tutta Europa e la Spagna sta registrando una preoccupante escalation di casi. Stando a quanto riportato oggi dal quotidiano El Pais, le vittime sono 491 e il bilancio tristemente provvisorio è di 11mila persone contagiate. La Spagna è dunque la seconda nazione europea per numero di contagi (dopo l’Italia) e la quarta al mondo (dopo Cina, Italia e Iran). A preoccupare il governo di Madrid è però in particolar modo l’impressionante aumento di casi verificatosi negli ultimi giorni. Così l’esecutivo spagnolo, dopo aver dichiarato lo stato di emergenza nazionale, vietato tutti gli spostamenti non strettamente necessari e chiuso le frontiere, ora è costretto a una drammatica conta.



Come in Italia

L’incremento quotidiano ha raggiunto quasi i livelli italiani: 2mila casi soltanto nell’ultimo giorno. Le misure adottate dal presidente Pedro Sanchez non sono dissimili a quelle messe in atto in Italia: oltre 47 milioni di persone invitate a restare a casa che possono uscire soltanto per lavorare, comprare cibo, medicine o articoli di base. La Spagna ha inoltre deciso di sospendere il trattato di Schengen e da lunedì anche i confini terrestri sono stati chiusi per contenere la diffusione del virus. “Sarà consentito l’accesso solo agli spagnoli, ai residenti, ai cittadini transfrontalieri e alle persone e al personale diplomatico”, ha spiegato il ministro dell’Interno, Fernando Grande-Marlaska.

Secondo i dati dell’Oms, l’Europa è attualmente il continente con più persone infettate: oltre 66mila. Spagna, Germania e Francia sono, oltre all’Italia, le nazioni europee con il maggior numero di casi, ma altre sette hanno già superato il migliaio. Il coronavirus però avanza pure nelle zone che finora sembravano in apparenza più al sicuro dal contagio come l’America Latina. In Brasile sono stati registrati più di duecento casi, in Cile 156.

Eugenio Palazzini

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta