Roma, 13 feb – Una protesta nata in Canada – con i camionisti che hanno occupato per giorni la capitale Ottawa per protestare contro le restrizioni anti Covid imposte dal governo di Justin Trudeau – che ha ispirato in particolare prima i truckers neozelandesi e poi i francesi contrari al pass vaccinale, l’equivalente del green pass italiano. Così ieri a Parigi è andato in scena il cosiddetto “convoglio della libertà”, con pesanti scontri tra manifestanti e forze dell’ordine. Centinaia di auto, camper, camion e furgoni – tremila in tutto secondo la polizia – sono stati bloccati dagli agenti.

Parigi, il “convoglio della libertà” contro il pass vaccinale

Scontri e lacrimogeni: 44 arresti nella capitale francese

In una nota, la polizia francese fa sapere di aver arrestato 44 persone in tutto. Oltre 200 automobilisti sono stati multati per manifestazione non autorizzata e circa 7mila agenti sono stati dispiegati nella capitale transalpina.

Per tutta la giornata di ieri la situazione è rimasta a dir poco esplosiva, con le forze dell’ordine che hanno effettuato un massiccio lancio di lacrimogeni. La contestazione si è concentrata negli Champs Elysées, con i manifestanti spinti poi verso Place de la Concorde, dove sono avvenute diverse cariche. Proteste anche in altre zone della capitale francese, come Place d’Italie.

Tra le persone fermate e interrogate, c’è Jerome Rodrigues, uno dei leader dei gilet gialli. Il ministro dell’Interno, Gerald Darmanin, nella serata di ieri ha scritto su Twitter che sono state multate 337 persone in tutto e 54 sono state interrogate.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Da pochi giorni la pfizer ha dovuto ritirare la domanda presentata al FDA per somministrare il prodfotto genico sperimentale ai bambini.La motivazione del ritiro era che non c’erano dati sufficienti.Eppure non si erano fatti scrupoli di richiedere l’approvazione.Se non sono crimini questi cosa lo sono?? E tutto questo avviene con una elevata tossicità nel breve termine negli adulti e nessun dato sui danni a medio-lungo termine(tumori, infertilità,mallattie cardiovascolari, malformazioni alla nascita,etc.)!!!

    Da sempre la strategia delle case farmaceutiche è di cercare l’approvazione nei bambini non solo per aumentare le vendite ma sopratutto perchè da’ al prodotto una immagine di ottima tollerabilità.I medici prescrittori pensano che se và bene nei bambini figurarsi negli adulti.

    La pericolosità di queste terapie geniche è dimostrata dalle 60 mila morti e oltre 1 milione di effetti gravi dichiarati negli adulti e over 12 alle autorità nella sola europa e USA.Ricordiamoci che il dichiarato rispetto al reale è come minimo appena un decimo considerando che spesso non si correla o denuncia l’effetto avverso(negli USA si valuta che le segnalazione dei danni da vaccini sono appena un ventesimo fino ad un quarantesimo del reale!!)

    Essendo impossibile che le nostre autorità sanitarie non siano a conoscenza di questi dati, il loro perseverare a “vaccinare” perdipiu’ con nessuna utilità medica (non hanno nessuna efficacia
    sul ceppo attuale omicron), gli rende complici della pfizer e delle altre industrie e prefigura il reato di strage.

Commenta