Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 3 ott – Un funzionario di polizia, con 20 anni di lavoro al servizio informatico alle spalle, ha ucciso 4 colleghi poliziotti in una prefettura di Parigi. Una vera e propria strage, che stando a quanto riportato da alcuni media francesi sarebbe stata compiuta dall’uomo con un coltello in ceramica. Un folle attacco avvenuto nei locali della direzione di intelligence della prefettura di polizia (Drpp). L’aggressore, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe accoltellato uno a uno i quattro agenti.

La drammatica vicenda sarebbe iniziata oggi attorno alle 13:00, quando il funzionario ha prima accoltellato una poliziotta nei pressi del suo ufficio e poi ha iniziato ad aggirarsi in altre zone dell’edificio colpendo a morte altre tre persone. Prima di essere ucciso lui stesso da un agente. Il segretario per l’Ile-de-France del sindacato Alliance Police Nationale, intervistato da BFM-TV, ha definito l’aggressore un “funzionario modello”, che non aveva mai dato alcun problema.

Per quanto al momento siano oscuri i motivi del gesto omicida, secondo quanto riferito da Le Figaro, che ha citato una fonte di polizia, potrebbe essersi trattato di un delitto passionale. Nel pomeriggio comunque sono stati chiusi tutti i ponti intorno all’Ile de la Cité, dove si è consumata l’aggressione. L’intera zona, esattamente davanti alla cattedrale di Notre-Dame, è presidiata dalla polizia. In ogni caso gli inquirenti sembrano aver già scartato l’ipotesi di un attacco terroristico, privilegiando “la pista di un conflitto interno”.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta