Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 8 gen – “Nessun americano è rimasto ferito, ci sono stati soltanto piccoli danni alle nostre basi ma i nostri soldati sono rimasti incolumi. Soprattutto grazie agli avvertimenti preventivi che hanno funzionato molto bene”. E’ quanto dichiarato dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, nel suo discorso dopo la rappresaglia iraniana per l’uccisione del generale Qassem Soleimani. Il presidente degli Stati Uniti ha così smentito la tv iraniana che inizialmente ha parlato inizialmente di 80 morti americani provocati dal raid di Teheran. Subito prima di iniziare la conferenza stampa alla Casa Bianca, Trump ha ripetuto esattamente le parole da lui scritte su Twitter: “L’Iran non avrò mai la bomba atomica”. Concetto nuovamente ribadito nel suo discorso alla nazione: “Finché sarà presidente l’Iran non avrà mai un’arma nucleare”.



Nuove sanzioni americane

Durante la conferenza stampa, alle spalle di Trump era presente tutto lo Stato maggiore Usa, compresi il vicepresidente Mike Pence e il segretario di Stato Mike Pompeo. Ma non c’è stata affatto alcuna svolta diplomatica nelle parole di Trump, che nel suo discorso ha definito il generale Soleimani il “maggiore terrorista mondiale” reo di avere “le mani sporche del sangue di soldati americani e iracheni”. Un discorso incentrato sostanzialmente sulla spiegazione dell’attacco compiuto dagli Stati Uniti e su quanto adesso Washington si aspetta da Teheran. “Tutte le opzioni restano sul tavolo per contrastare la minaccia dell’Iran”, ha detto Trump.

“Pronti alla pace”

Ma “l’Iran deve abbandonare le sue ambizioni nucleari e finire di sostenere il terrorismo”. Il presidente americano ha dichiarato poi che gli Usa imporrano in ogni caso “nuove sanzioni all’Iran” ma al contempo “gli Usa sono pronti ad abbracciare la pace” con la Repubblica islamica. Trump si è rivolto “al popolo e ai leader iraniani” dicendo che “dobbiamo raggiungere un accordo che permetta all’Iran di crescere e prosperare”.

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. “gli Usa sono pronti ad abbracciare la pace” … è uno che sa mantenere la parola data…senza ripensamenti…..aaahhooooo!!! Scemo chi gli crede…

Commenta