In un mercato sempre più complesso e sempre più competitivo, può non essere semplice trovare il broker Forex che meglio si adatti alle nostre esigenze. Ma come fare per poter individuare i broker migliori, tenendosi alla larga da quelli meno in grado di soddisfare le nostre preferenze operative?

Dopo aver consultato questa guida italiana sui broker Forex, abbiamo cercato di trarre alcune considerazioni di sintesi. E, nella speranza che possano essere utili per trovare il broker più adatto a sé, abbiamo riportato le più importanti. Buona lettura!

Licenza ad operare

Il punto di partenza per poter individuare i broker migliori non può che essere quello di valutare se l’operatore al quale stiamo affidando le nostre ambizioni sia o meno regolamentato. Lavorare con un broker regolamentato è importantissimo: solamente una società che opera su licenza può infatti garantire il rispetto dei requisiti minimi stabiliti dalle authority europee per i servizi di intermediazione finanziaria (come ad esempio la necessità di tenere separati i fondi dei clienti dai fondi propri).

Per rendervi conto che quel che avete davanti sia effettivamente un broker regolamentato, date un’occhiata alla sua home page, dove troverete certamente il numero di licenza concesso dall’ente di regolamentazione che ha autorizzato il broker ad operare. Per averne conferma, collegatevi sul sito dell’ente (ad esempio, la Consob per l’Italia) e verificate se effettivamente i dati coincidono!

Reputazione

Compiuto il primo passo di cui sopra, non potete che compierne altri! Uno dei più importanti è legato alla necessità di comprendere quale sia la reputazione dell’operatore. Ha ottenuto riconoscimenti importanti concessi da primarie società di valutazione internazionale? Ha vinto dei premi per il loro servizio? Cosa dicono gli utenti online di questo broker? Si dicono tutti soddisfatti o c’è qualcuno che lamenta in maniera ricorrente alcuni aspetti della piattaforma di trading? Concentratevi soprattutto sugli elementi negativi, e verificate se siano o meno dei gravi ostacoli lungo la strada della vostra soddisfazione.

Piattaforma di trading

Uno dei punti principali che vi consigliamo di valutare con attenzione per poter comprendere se il broker che avete davanti sia davvero in grado di poter diventare il “migliore”, è legato alla necessità di verificare se la piattaforma di trading sia semplice da usare, affidabile, solida, efficace, rapida, sicura. Si tratta evidentemente di elementi di grandissima importanza, per poter testare i quali non potrete che leggere le recensioni online e, soprattutto, aprire un conto demo di trading che vi consentirà di toccare con mano tutte le prerogative del broker.

Trading mobile

Un altro dei principali elementi che dovreste individuare come supporto per l’individuazione del vostro miglior broker è certamente al disponibilità di un completo servizio di trading mobile.

Sia che siate degli assidui investitori tramite smartphone o tablet, sia che stiate appena prendendo in considerazione l’ipotesi di investire su dispositivi mobili, una cosa è certa: nel prossimo futuro effettuerete sempre più operazioni mediante le app di mobile trading, e sempre di meno attraverso una piattaforma desktop o web based.

Al fine di non trovarvi insoddisfatti nel momento in cui andrete a impostare delle operazioni di trading mobile, abbiate dunque cura di valutare fin dalla primissima fase di analisi quali sono le caratteristiche del vostro broker in merito al trading su smartphone o tablet.

L’app è frequentemente aggiornata? È stabile e affidabile o va in crash spesso? È facile da usare o è molto macchinosa? Le funzioni che potete utilizzare sono comparabili a quelle fruibili con la piattaforma desktop o ci sono molte “rinunce”?

Strumenti finanziari / Asset

Sempre in merito ai principali requisiti che un buon broker dovrebbe avere, un cenno non può che essere compiuto nei confronti della disponibilità di un vasto e nutrito portafoglio di strumenti finanziari e di asset.

Naturalmente – a conferma del fatto che non esiste un broker che sia in assoluto il migliore! – il confronto degli elenchi delle combinazioni tra strumenti finanziari e asset non dovrà essere compiuto in maniera complessiva, ma in specifico riferimento alle vostre esigenze strategiche di investimento.

Se pertanto avete intenzione di fare del trading prevalente sulle materie prime, verificate quali broker hanno la scelta più competitiva. Se invece non avete alcuna intenzione di fare trading su oro, petrolio, argento o rame, è inutile concentrarsi sull’esame delle disponibilità proposte sulle commodity.

Visto che ci siete, e che ciò rappresenta un altro elemento di imprescindibile ponderazione, abbiate anche cura di verificare quali sono le condizioni economiche previste dal broker per ogni strumento finanziario / asset che avete intenzione di negoziare, in termini di commissioni e spread!

Formazione

Sempre al fine di scorrere le principali caratteristiche che il “miglior broker” dovrebbe avere, non possiamo non compiere un breve passaggio sugli aspetti formativi.

La formazione è ben definibile come l’unica arma a vostra disposizione per poter contrastare tutti i pericoli e i rischi del mercato finanziario. E quale migliore occasione di avere al proprio fianco il broker che si è scelto di “frequentare”, per poter costruire un miglior bagaglio di conoscenze?

Il nostro suggerimento è quello di analizzare i servizi del broker ponendo l’accento anche sul tipo di risorse didattiche vi mette a disposizione. Sono complete? Sono particolarmente aggiornate o sono vecchie e datate? Sono fruibili solo mediante video o testi, o ci sono altre sessioni di training, magari dal vivo?

Ricordate: la formazione è l’unica opportunità che avete per poter rafforzare le vostre difese immunitarie contro qualsiasi tipo di pregiudizio sul Forex.

Assistenza

Concludiamo infine con una rapida conclusione sull’ultimo requisito che riteniamo possa costituire una buona base di valutazione per i vostri confronti tra più broker: l’assistenza.

Anche se nessuno di noi si augura di averne bisogno, può infatti capitare di avere necessità di un sostegno e di un supporto da parte del customer care e dallo staff di esperti del broker, e sia per poter risolvere alcuni problemi di natura tecnica, sia per poter risolvere alcuni disguidi di natura operativa e strategica.

Valutate dunque che l’assistenza clienti sia disponibile per ampie fasce temporali, sia disponibile nella vostra lingua (a meno che non abbiate una piena dimestichezza con una lingua straniera), e che sia raggiungibile mediante vari canali e, possibilmente, anche via telefono.

Testare tutto ciò è semplice: potete infatti ricorrere all’assistenza clienti anche prima dell’apertura dell’account. Valutate i tempi di risposta, la cortesia e la professionalità, e tutto ciò che potreste ritenere “decisivo” nella scelta tra un broker e un suo concorrente!

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here