Il Primato Nazionale mensile in edicola

Questi ultimi mesi non si possono certo dire positivi per i mercati finanziari, che sono stati letteralmente travolti dall’emergenza sanitaria che ha interessato praticamente tutto il mondo. Il Covid-19 ha infatti messo in crisi moltissimi settori, che nelle ultime settimane hanno dovuto confrontarsi con un calo drastico dei consumi. Le restrizioni più o meno rigide imposte a livello globale da tutti i Governi hanno avuto delle conseguenze importanti ed è innegabile che investire nei mercati finanziari sia diventato più rischioso.

Le opportunità tuttavia non mancano, specialmente per quanto riguarda il trading online. Non è certo un caso se questa è un’attività che ha conosciuto un boom negli ultimi mesi: i vantaggi offerti dalle varie piattaforme sono numerosi, anche se bisogna comunque prestare attenzione.

Il motivo del successo del trading online

È innegabile che il trading online si sia rivelato una risorsa ancora più interessante in questo periodo storico ed il motivo è piuttosto semplice. Tutto dipende dalla possibilità di effettuare anche investimenti al ribasso: i cosiddetti CFD o contratti per differenza. Questi infatti consentono di guadagnare anche nel caso le azioni abbiano un trend in negativo. Ciò che conta, con i CFD, è solo la previsione effettuata dal trader e non vi è dunque una dipendenza diretta con l’andamento dei mercati.

Un altro motivo del successo del trading online è legato alla possibilità di investire anche nelle criptovalute, che rappresentano un asset molto interessante in questo periodo storico. Se andiamo infatti a guardare da vicino l’andamento dei mercati e dei titoli, possiamo notare quanto Bitcoin e simili siano rimasti piuttosto saldi nonostante il Coronavirus.

Lo stop loss: uno strumento indispensabile per contenere il rischio

Come abbiamo accennato, il fatto che negli ultimi mesi il trading online abbia conosciuto un boom non significa che si tratti di un’attività a zero rischio. Investire nei mercati finanziari in questo preciso momento storico può significare ottenere degli interessanti profitti ma anche correre pericoli. Non a caso, anche i trader professionisti stanno facendo un largo utilizzo dello stop loss: uno strumento che oggi più che mai si rivela indispensabile per contenere il rischio e le possibilità di perdita.

Se dunque avete intenzione di avvicinarvi al mondo degli investimenti online, vi consigliamo vivamente di informarvi su cos’è lo stop loss e come utilizzarlo nel trading perché senza di esso il rischio è decisamente maggiore. Non vale la pena trascurare questo aspetto, soprattutto se non si hanno ancora delle solide basi e non si conoscono profondamente i mercati finanziari.

Solo impostando in modo intelligente lo stop loss è possibile controllare le eventuali perdite durante gli scambi e recuperare rapidamente i soldi persi.

La volatilità dei mercati in questo periodo storico

Lo stop loss diventa ancora più importante in questo periodo storico perché i mercati sono volatili e non vi è nessuna certezza su quello che potrebbe accadere da un momento all’altro. Nemmeno gli investitori esperti possono andare sul sicuro perché fare delle previsioni certe ora come ora è pressoché impossibile. Per questo bisogna avere una tutela in più, che permetta di gestire le proprie transazioni riducendo il rischio al minimo.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta