Proteggere la casa dai furti è fondamentale per la sicurezza della nostra famiglia e la tutela dei nostri beni. Secondo gli ultimi dati Censis relativi al 2021 ben 9 milioni gli italiani hanno paura di rimanere soli nella propria casa in orari notturni e per il 28,6% di loro il senso di paura e insicurezza è aumentato rispetto allo scorso anno.

In questo panorama risulta evidente come la protezione della propria abitazione dall’intrusione dei ladri sia diventata una necessità primaria per milioni di italiani.

Che si tratti della protezione di una casa isolata o di un appartamento all’interno di un condominio in una zona centrale poco importa, il senso di insicurezza degli italiani, complice l’emergenza sanitaria da Covid-19 è decisamente aumentato. Come riuscire a sentirsi più sicuri tra le mure domestiche? Mettendo in campo alcune soluzioni che possono davvero aiutare ad ovviare al problema delle effrazioni e dei furti in casa. Eccone alcune delle più utili e interessanti:

  • Stipulare un’assicurazione per la casa;
  • Non divulgare sui social informazioni sui nostri spostamenti;
  • Installare una porta blindata e porte del garage antiscasso.

Stipulare un’assicurazione per la casa

Il primo passo per prendersi cura della propria casa, dei beni all’interno di essa e della propria famiglia è quello di stipulare un’assicurazione per la casa. Si tratta di una preziosa risorsa, utile e accessibile che ogni proprietario o inquilino in locazione, dovrebbe stipulare in ottica di preservazione dell’abitazione in cui vive.

Da cosa può proteggerci in concreto l’assicurazione per la casa? Da furti e rapine, da incendi, eventi atmosferici, terremoti e alluvioni. MA Assicurazioni agenzia di Sara Assicurazioni ha ideato un prodotto ad hoc proprio per contribuire a far sentire i propri clienti al sicuro all’interno delle loro mura domestiche. Si tratta di una polizza di protezione casa che copre ogni tipo di nucleo familiare, coprendo la responsabilità civile e la tutela legale di tutta la famiglia, compresi gli animali domestici. Una soluzione che mira a tutelare la sicurezza dell’immobile a proteggere noi, i nostri beni e i nostri cari.

Non divulgare sui social informazioni sui nostri spostamenti

Lo sappiamo bene, la maggior parte dei furti in casa avvengono quando i proprietari sono fuori città e di conseguenza aumentano vertiginosamente durante le vacanze estive e i giorni festivi. A confermare questa tesi, il rapporto dell’azienda leader nei sistemi d’allarme, la quale dichiara, secondo i dati raccolti, che ben 4 italiani su 10 temono di subire un furto in casa durante le festività  e il 14% degli intervistati afferma di aver subito un furto in casa mentre era in vacanza.

Come poter arginare almeno in parte questo fenomeno? Cominciando dai social! Molti personaggi noti hanno subito furti dopo aver postato stories su Instagram in cui mostravano le loro mete vacanziere confermando di non essere in casa. Questo non succede solo alle celebrità, ogni community online, piccola o grande che sia, qualora dovesse disporre di particolari informazioni potrebbe rivelarsi pericolosa per la nostra sicurezza. Postare foto, video e dare indicazioni sui maggiori social network, vuol dire veicolare informazioni potenzialmente dannose per la nostra sicurezza e per quella della nostra casa. Quindi non divulgare sui social informazioni sui nostri spostamenti è un semplice, ma fondamentale passo per iniziare a tutelarsi da possibili effrazioni.

Installare una porta blindata e porte del garage antiscasso

Per impedire fisicamente ad un ladro di introdursi nella nostra abitazione, non possiamo prescindere dall’installazione di una porta d’ingresso blindata. Oltre alla funzione antifurto, le porte blindate di ultima generazione sono anche antincendio e le più avanzate proteggono anche dai proiettili. La loro anima in acciaio le rende estremamente resistenti e durevoli e la struttura solida appositamente creata per rendere praticamente impossibili i furti è pensata per garantire performance eccellenti per oltre 20 anni. Non a caso 2 italiani su 3 dichiarano di possedere una porta blindata. E per quanto riguarda porte secondarie e garage? Anche in questo caso bisogna optare per porte antiscasso, per evitare il furto delle auto e per bloccare una potenziale via secondaria per introdursi in casa.

Come abbiamo avuto modo di vedere sono diverse le soluzioni da poter mettere in campo per garantire la sicurezza e la protezione della nostra abitazione, a cominciare dall’assicurazione per la casa. In questo caso vi consigliamo di affidarvi solo a veri professionisti e agenzie di consulenza assicurativa professionale come MA Assicurazioni, per un servizio competente, sicuro e modulato su misura per voi.

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. A queste condizioni e costi, è preferibile lasciarla “vuota” e pure con la porta aperta! Eventualmente suppellettili alla carcere speciale e facile lavabilità sono condizioni opzionali che la rendono pure più semplicemente locabile. Se si considera poi che i tempi sono parecchio intossicati, deteriorati…

Commenta