Non c’è nessun artista di un certo livello, almeno tra quelli più giovani, che non abbia un account sui social attivo. Che sia YouTube, Instagram, Facebook, Twitch o altro, poco cambia.



Addirittura, c’è chi, come Fedez, è ‘nato’ su YouTube per poi passare in televisione o su altri mezzi di comunicazione.

Importante è togliere quella distanza che intercorre tra il personaggio famoso e i suoi fan. A tal proposito, però, ci sono delle linee guida da seguire per poter primeggiare e distinguersi rispetto agli altri.

Eccole.

Essere presente attivamente sui social

Essere presente attivamente sui social non vuol dire solo postare ogni giorno e far entrare i follower nella tua vita privata. Vuol dire anche rispondere ai commenti, chiedere un parere e, in alcuni casi, seguirlo.

Oppure anche non inviare quei banalissimi messaggi pre-impostati se si riceve un Direct. Certo, se arrivano centinaia di messaggi al giorno e un conto. Ma anche se ne arrivano una decina, è sempre meglio rispondere.

Un fan che riceve una risposta dal suo artista preferito sarà davvero contentissimo. Ed è tutta pubblicità. Positiva, naturalmente.

Permettere di scaricare i tuoi video anche offline

Molto spesso ci sono artistiche non permettono di poter scaricare i video anche off line. Ci sono diverse tipologie di convertitore mp3 che fanno questo o, comunque, diverse modalità per ascoltare la musica anche senza essere costretto a usare il web.

Permettere questo, però, da un lato vuol dire non avere neppure un euro dall’operazione – del resto, il download è gratuito – però, dall’altra part, ostacolando questo processo si rischia di perdere una fetta consistente di fan.

Oltre, comunque, a infastidirli. Magari, giusto per fare un esempio, qualcuno di essi non ha la connessione web al momento e vorrebbe ascoltare il brano di quell’artista.

Se non può ascoltarlo dallo smartphone, due sono le strade: o fa altro oppure passa al competitor. E non è certamente una bella cosa. Soprattutto se la tua nicchia di mercato non è grande perché fai musica dedicata a una ristretta cerchia di persona.

Tanto, le possibilità di monetizzazione ci sono: dai concerti live alla monetizzazione di YouTube o anche le varie ospitate, passando per gli sponsor che potrebbero decidere di investire su di te.

Non reagire alle critiche insultando i fan

Più lo si dice e più si fa esattamente l’opposto. Quando un fan offende a muso duro, non è una buona soluzione ripagare con la stessa moneta. Puoi passare per la via giudiziaria, anche se è lunga e tortuosa, oppure procedere con l’ironia. Elencando, giusto per dirne una, qualche sua incongruenza su ciò che ha scritto.

Offendere e scadere sul suo stesso terreno, vuol dire offrirgli una pubblicità gratuita che non avrebbe ottenuto in alcun modo. Non si può piacere a tutti e, quindi, c’è chi manifesta il dissenso in maniera civile e chi, invece, passa direttamente alle offese.

Sì, stiamo parlando dei famosissimi hater. Un fenomeno che da anni è presente online. E per sconfiggerlo non puoi anche tu essere hater.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta