Cambiare casa può rivelarsi il momento più felice per noi, il momento dell’inizio di una nuova tappa della nostra vita. Il momento del trasloco può però trasformare tutto questo in un susseguirsi di pensieri. In queste occasioni, infatti, si tende ad addossarsi più problemi di quanti non esistano realmente, e ogni volta vengono alla mente tutte quelle cosa che ancora non abbiamo portato a termine.

Affidarsi a professionisti del settore come Traslochi Roma Easy può aiutarci a non pensare almeno al trasporto mobili e a tutto ciò che ne deriva, compreso lo smontaggio e il rimontaggio degli stessi. In questo modo noi saremo liberi di pensare a tutte le pratiche burocratiche che, per ovvi motivi, siamo obbligati ad assolvere e soprattutto potremo goderci con maggiore tranquillità ogni istante dell’arrivo nella nuova casa.

Ecco quindi dei consigli per organizzare un trasloco.

Contattare subito la ditta traslochi

La prima cosa da fare quando dobbiamo traslocare è quella di contattare una ditta traslochi che possa aiutarci in questa prima fase essenziale. Chiediamo informazioni, preventivi e, una volta scelta quella più adatta alle nostre esigenze, noteremo come gran parte delle nostre preoccupazioni svaniranno.

Anche gli scatoli all’interno dei quali collocare tutti gli oggetti saranno forniti dalla ditta stessa e non avremo il pensiero di dover reperire contenitori per organizzare mobili e oggetti.

Stilare una lista in base alle urgenze

Stilare una lista di cose da fare e suddividerla per urgenze può essere davvero utile per non lasciare niente al caso. Vedere materialmente cosa dobbiamo fare e cancellare ciò che abbiamo già portato a temine ci aiuta per non perdere di vista l’obiettivo ed essere sicuri di non aver dimenticato nulla.

Ricordiamoci di disdire i contratti

Che si tratti del contratto di affitto o di quello delle utenze, ricordiamoci di disdire tutto per tempo in modo da poter attivare le utenze nella nuova residenza. Anche il cambio della stessa deve essere effettuato per tempo presso gli uffici di competenza. Inoltre, teniamo sempre a mente che per ognuna di queste pratiche è richiesto del tempo preciso, quindi provvediamo in anticipo ad adempiere queste pratiche burocratiche.

Approfittare del trasloco per fare decluttering

Che si tratti di un vestito, un oggetto o anche un mobile, il trasloco è il momento opportuno per fare il decluttering che abbiamo sempre rimandato. Ogni volta che mettiamo qualcosa all’interno di uno scatolo, domandiamoci se realmente ci occorre o se è arrivato il momento di separarcene.

Non è necessario buttare ciò che non ci occorre, si può anche decidere di regalare loro una seconda vita. Approfittiamo dei diversi siti che ci permettono di vendere i nostri oggetti o doniamoli a chi potrebbe averne realmente bisogno.

Non insistiamo per collocare mobili

Se un mobile della vecchia casa era posizionato nel soggiorno non è detto che dopo il trasloco debba avere la stessa collocazione. Prima di scegliere dove far montare i mobili prendiamo bene le misure degli stessi e delle stanze e non preoccupiamoci di riorganizzare tutto. Iniziamo una nuova tappa, quindi anche una nuova disposizione deve essere ben accetta.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta