Siamo spesso e volentieri stati abituati a non prendere ogni volta Elon Musk e le sue dichiarazioni troppo sul serio. In effetti, è capitato più di una volta che il ben noto imprenditore a stelle e strisce fosse protagonista di uscite parecchio forti e, dopo qualche giorno, o addirittura qualche ora, ritrattasse tutto quello che aveva detto.

In questo caso, si parla del Twitter-gate, che interessa da molto vicino anche chi è abituato a investire su titoli tecnologici su piattaforme come easymarkets.com. Ovvero, nello scorso mese di aprile, Musk aveva svelato di essere interessato all’acquisizione del noto social network, salvo poi fare retromarcia in maniera del tutto improvvisa e senza apparente giustificazione. Ebbene, la notizia degli ultimi giorni è che ora il buon Elon è pronto a rimettere in piedi l’affare.

Il Twitter-gate

In seguito all’intenzione di Musk di modificare la sua strategia legata a Twitter, il ben noto social network ci aveva messo ben poco a fare causa al noto imprenditore. A brevissimo, tra le altre cose, era in programma un processo, tramite il quale si sarebbe dovuto capire se Musk potesse effettivamente non rispettare il contrario, magari provvedendo al pagamento di una penale, oppure se l’imprenditore debba per forza di cose completare l’acquisizione di Twitter.

Per il momento, però, mancano gli elementi necessari a sapere se il processo si terrà comunque dopo questo dietrofront di Elon Musk, oppure se tutto si concluderà a tarallucci e vino. In quest’ultimo caso, è chiaro che il processo potrebbe anche saltare del tutto.

Una sorpresa sotto tutti i punti di vista

Si tratta di una notizia che ha lasciato di stucco un po’ tutti gli addetti ai lavori, soprattutto per quanto è successo ultimamente. Sono stati mesi in cui l’imprenditore americano si è scagliato in più di un’occasione contro Twitter. Infatti, Elon Musk non ha di sicuro risparmiato critiche nei confronti del modo in cui viene gestita la società, ma ha attaccato anche il sistema di funzionamento del social network. Sono state proprio le sue critiche, in vari momenti, a provocare una sorta di effetto tipo montagne russe sul valore delle azioni della società con una serie di comunicazioni piuttosto contraddittorie.

La nuova promessa di Musk

Come si è voluto impegnare Elon Musk, che è finito sotto inchiesta federale, in merito all’acquisizione di Twitter? Tutto si basa su una lettera che è stata firmata dai legali dell’imprenditore e che porta a pensare come la trattativa possa concludersi a breve. È chiaro che, consci anche di quanto è successo nel corso degli ultimi mesi, tanti giornalisti e piattaforme online stanno prendendo con le pinze queste intenzioni.

Non sarebbe la prima volta, d’altro canto, che Musk cambia idea in merito a Twitter. Vari addetti ai lavori hanno messo in evidenza come potrebbe essere l’ennesima tattica messa in campo da Elon Musk per fare in modo di rinviare il processo a data da destinarsi e accumulare un po’ di tempo. In base a quanto è stato rivelato da una fonte del Financial Times particolarmente vicina a Twitter, pare che questa volta sia la stessa azienda che gestisce il social network ad avere numerosi timori in merito all’affare, visto che vorrebbe portare a termine una volta per tutte l’operazione.

Chi ha svelato l’invio della lettera? Tutto è partito da una fonte di Bloomberg, anche se poi in realtà sono arrivate diverse conferme ad opera di un portavoce di Twitter. Conferme arrivano anche da un comunicato in cui si evidenzia sia la ricezione della lettera sia la veridicità del suo contenuto. Secondo lo stesso comunicato, pare che Musk, all’interno della lettera, abbia fatto un’offerta pari a 54,20 dollari per ciascuna azione, con l’operazione che avrebbe un valore totale pari a 44 miliardi di dollari, il medesimo di cui si parlava ad aprile.

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta