La pandemia e la conseguente restrizione sociale hanno determinato un cambiamento radicale, non solo nelle relazioni interpersonali, ma anche per quanto riguarda l’uso della tecnologia per lo svolgimento della vita lavorativa e di formazione. Infatti, è ormai comune parlare di telelavoro o di lezioni di matematica online. Il mondo virtuale trova innumerevoli applicazioni nella vita di tutti i giorni e lo sviluppo che si è verificato in meno di due anni è fenomenale.

In questi tempi di pandemia e di confinamento, il mondo ha osservato con stupore come la velocità dell’interconnessione virtuale si sia accelerata. Quella che era una visione di un futuro possibile è ora una realtà tangibile e quotidiana: un mondo intrecciato nella rete comunicativa dell’ Internet. Le monete digitali, i lavori virtuali, la scuola virtuale, i corsi online e persino la spesa al mercato online costituiscono dei concetti reali e non sono più uno snobismo dei “futuristi”. La crisi di Covid19 ha premuto l’acceleratore dell’evoluzione comunicativa; in due anni si è verificato ciò che avrebbe potuto richiedere decenni di vita “normale”.

Pandemia e istruzione

I processi produttivi ed educativi dovettero essere aggiornati per non soccombere alla paralisi forzata. Nel caso dell’istruzione scolastica, essa è stata quasi spazzata via con la chiusura delle scuole. Gli studenti sono andati via radicalmente dalle aule e l’istruzione è stata paralizzata per un periodo che è sembrato un’eternità.

In questi momenti di crisi globale, le scuole e le altre istituzioni hanno ritenuto necessario fornire lezioni non in presenza: una decisione saggia per evitare che i giovani perdessero il proprio processo educativo. Questo ha rappresentato una vera e propria sfida per gli insegnanti, poiché la stragrande maggioranza di loro non era sufficientemente preparata per affrontare la didattica mediante i Virtual Media. I docenti sono stati costretti a dover imparare al volo l’uso delle tecnologie informatiche per avvicinarsi agli studenti.

In queste situazioni, il paradigma della presenza degli smartphone in classe è stato superato. Prima della pandemia, era vietato portarlo a scuola; chi lo aveva doveva consegnarlo al docente fino alla fine della classe. Ora, avere un telefono cellulare per seguire le lezioni è una necessità assoluta. Questa è stata anche una lezione per gli studenti, che si sono visti costretti ad apprendere in modo diverso. La tecnologia ha finito per influenzare la vita di tutti.

Gli studenti che hanno più risentito di questa modalità di studio sono stati quelli che frequentavano l’ultimo anno di scuola superiore. Di per sé, questo è l’anno più stressante per tanti che si ritrovano improvvisamente senza lezioni in aula e in un contesto di incertezza per la conclusione degli studi, e con l’esame di maturità in piena faccia.

La matematica virtuale

Senza dubbio, l’incubo della maggior parte di essi sono le materie scientifiche, soprattutto l’odiata matematica. Se le sue strane formule sono quasi incomprensibili e gli esercizi ingombranti nelle lezioni frontali, la loro difficoltà è raddoppiata nelle classi virtuali ufficiali. Per tale motivo, molti genitori iscrivono gli studenti a lezioni virtuali tenute da professionisti in grado di aggiornare l’apprendimento per chi ne hanno bisogno. Uno degli insegnamenti più diffusi su queste piattaforme sono le lezioni di matematica.

Una delle piattaforme online che si distingue per l’offerta di lezioni a distanza e personalizzate è Classgap. Qui è possibile trovare i più svariati insegnanti disponibili su tutto il territorio nazionale. Le lezioni di matematica sono tra le più richieste su questo sito e tutti i loro insegnanti sono qualificati. La caratteristica più importante è che essi sono perfettamente a conoscenza dell’uso delle nuove tecnologie e sono in grado di assistere lo studente fino a quando non è completamente preparato nella materia.

Su Classgap si può scegliere tra lezioni di matematica di base, algebra, calcolo, geometria, trigonometria e molte altre che sono utilissime per migliorare la media scolastica. Si dice che non tutto il male vien per nuocere; nel caso dello studente particolarmente disincantato nei confronti della matematica e che necessita di un’attenzione personalizzata (cosa impossibile nella scuola di massa), è possibile ottenerla con le lezioni di matematica online, dedicate a ogni singolo studente.

Con le lezioni online si impara al proprio ritmo dalla comodità di casa propria, con un insegnante privato con il quale non solo si possono superare le lacune della scuola, ma si può anche imparare al proprio ritmo. Classgap dispone di un gran numero di laureati in materie specifiche che soddisferanno ogni esigenza. Una volta scelto l’insegnante, il contratto viene concordato in funzione delle possibilità e della flessibilità di svolgimento delle lezioni. Infine, si avrà la possibilità di imparare tutto ciò che è necessario nelle aule virtuali messe a disposizione dalla piattaforma agli iscritti, come lavagna digitale, videoconferenze, editor di documenti online, e altre risorse.

Un altro grande vantaggio delle piattaforme è che coloro che si ritengono adatti come insegnanti possono registrarsi e lavorare come docenti virtuali.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta