La siderurgia italiana, nonostante una congiuntura economica e geopolitica difficile, si è confermata come il secondo paese europeo per fatturato nell’industria siderurgica, con settanta miliardi circa di fatturato nel 2021. Un dato secondo solo a quello della Germania e che conferma la grande competitività italiana.

Una competitività che l’Italia riesce a mantenere anche grazie all’alta specializzazione della sua industria e ai risultati di eccellenza raggiunti dalle sue imprese. Un’eccellenza e una specializzazione della quale esempio di scuola è l’azienda Calvi SPA.

Fondata nel 1950 come azienda specializzata nella produzione di profili speciali trafilati a freddo, si è affermata negli anni a livello internazionale e oggi è altamente qualificata nella trasformazione di ogni tipo di acciaio.

Profili speciali trafilati a freddo, i vantaggi

La trafilazione a freddo dei profili speciali nella quale Calvi SPA è specializzata comporta grandi vantaggi per le aziende in termini di economicità e dunque di competitività. La profilazione a freddo del cliente rispetto ai profili lavorati da un tondo può far risparmiare ad esempio oltre 30.000 euro su 100.000 profili, come mostrato nel grafico sottostante.

I profili speciali trafilati a freddo possono essere implementati in un largo numero di settori. Si va dall’aeronautica, all’automotive, alla biomedica, alle macchine, fino all’industria chimica e all’energia per citarne alcuni.

Nel campo del settore macchine, l’applicazione è molto ampia, e può interessare macchine agricole, macchine per il legno, macchine per la stampa, pompe, presse, macchine utensili.

Il processo produttivo dei profilati speciali

L’attività siderurgica che porta alla produzione dei profilati speciali si divide in varie fasi e può contare su impianti tecnologici di alta tecnologia. Ecco le fasi principali:

  • Ricezione e collaudo dei materiali dei materiali e pelature del balle
  • Laminazione a caldo. In questa fase la materia prima in barre tonde di acciaio viene laminata a caldo, un processo meccanico che può contare anche su  forni di nuova generazione.
  • Preparazione. Un processo la cui finalità è riportare a livello ottimale l’acciaio in termini di superficie e caratteristiche tecniche. Il processo prevede trattamento termico, fosfatazione e decapaggio.
  • Trafilatura a freddo. Si tratta naturalmente del passaggio più importante, in cui si lavora su geometrie complesse e profili speciali realizzati secondo le richieste dei clienti. A questa, segue l’ultima operazione, la finitura.

Ognuna di queste fasi è caratterizzata dall’utilizzo di impianti tecnologici all’avanguardia e all’attenzione ai dettagli di un processo produttivo specializzato che richiede esperienza e attenzione. E’ in questa simbiosi tra tecnologia e esperienza decennale che sta il successo a livello internazionale di questa azienda italiana.

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Bravi, ottimo articolo. Fate pure un salto nel bresciano, zona Lumezzane e vasti dintorni, scoprirete storie e lavori incredibili (per i tempi d’oggi), pure non SpA.

Commenta