La sposa è la regina indiscussa del matrimonio, e in quanto tale ama indossare dei gioielli che la facciano sentire ancora più bella, unica e sotto i riflettori delle nozze. Questi ornamenti devono permettere alla donna che li indossa di esprimere al meglio la sua personalità. Va evitata la scelta di accessori superflui o eccessivi, incapaci di abbellire l’insieme della sua figura, ma responsabili di un’immagine eccessivamente vistosa e poco raffinata.



Innanzitutto è fondamentale ricordare che non bisogna indossare una parure completa di orecchini, collana e bracciale. La sposa deve preferire solo due dei tre gioielli della parure e sceglierli in base all’acconciatura e all’abito. Sulle mani della sposa non possono comparire anelli diversi dalla fede nuziale, vera protagonista della giornata e simbolo indiscusso dell’unione matrimoniale. A meno che non venga regalato dalla futura suocera.

È fondamentale non eccedere con i gioielli perché un’esagerazione rischia di rendere l’outfit della donna troppo appariscente, mettendo in secondo piano tutti gli altri dettagli importanti, come trucco e acconciatura. La sposa deve quindi indossare pochi (ma buoni) gioielli per poter essere valorizzata senza eccessi.

Immancabili sono i gioielli in oro, preferibilmente bianco ma vanno bene anche giallo e rosa, purché scelga un unico colore per tutti gli abbinamenti. Visti di buon occhio sono anche perle e diamanti, da evitare invece pietre dure e colorate. Se proprio la sposa vuole indossare qualcosa di colorato, può sfoggiare una pietra trasparente dal colore molto delicato, rosa pallido o celeste chiaro, come la morganite o l’acquamarina.

Se l’abito è stato cucito con una scollatura rotonda, la sposa può indossare una collana semplice e delicata come un punto luce, un collier o un filo di perle. Nel caso la scollatura sia a V, si può optare per una collana con un piccolo pendente, rendendo armoniosa la linea della scollatura e della collana.

Nel caso la scollatura sia appena appena percettibile, meglio puntare su un girocollo o ancora su un filo di perle. Se l’abito non presenta scollature e, anzi, ha ricami in pizzo, la sposa non deve indossare nessuna collana, altrimenti abito e parure non verrebbero valorizzati. Per la ricerca del prodotto ideale il web diventa un alleato insostituibile, proponendo ricercatezza e convenienza, come nel caso della gioielleria Bluespirit

Durante la cerimonia va indossato un solo bracciale, sul polso destro, per non mettere in secondo piano la fede. Se l’abito è a maniche corte o scollato, bisogna scegliere il bracciale che più si intona con gli orecchini o la collana. Se invece è a maniche lunghe, è opportuno evitarlo perché rischierebbe di impigliarsi nel tessuto dell’abito. Dato che si tratta del giorno più bello della sua vita, la sposa non avrà né il tempo né il bisogno di guardare l’orologio.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta