Il Primato Nazionale mensile in edicola

Palermo, 12 giu – Botta e risposta tra Matteo Salvini e Nicola Fratoianni sui decreti sicurezza. Per il compagno di Sinistra nazionale-LeU sono una “vergogna da cancellare“. Ma l’idea di abolirli – spiega il leader della Lega – va contro la sicurezza nazionale. In ogni caso, assicura, “siamo pronti a una raccolta firme” per bloccare l’operazione degli immigrazionisti.

Salvini: “Abolire i decreti andrebbe contro sicurezza nazionale”

Arrivato in Sicilia, Salvini prende di petto l’idea di cancellare i decreti sicurezza, avanzata dal sottosegretario all’Istruzione Giuseppe De Cristofaro di Sinistra Italiana-LeU. Se davvero volessero abolire i decreti, fa presente l’ex ministro dell’Interno, andrebbero “contro la sicurezza nazionale“, sarebbe “un atto senza senso fatto solo per ideologia“, sottolinea il leader della Lega a Bagheria, nel Palermitano. E comunque – fa presente Salvini – se il compagno sottosegretario “si dedicasse all’istruzione il tempo che dedica all’immigrazione il popolo gliene renderebbe merito perché chiudere i bambini in classe con i plexiglas mi sembra da Tso immediato”.

“Lega pronta a chiedere firme necessarie per bloccare la cancellazione”

In ogni caso, l’ex vicepremier annuncia che se il governo “riportasse indietro l’Italia sul fronte sicurezza” la Lega “sarebbe pronta a chiedere agli italiani le firme necessarie per bloccare questo tentativo di rendere meno sicuro il nostro Paese”. Salvini poi chiosa: “Ammesso e non concesso che il governo abolisca i decreti sicurezza, perché ogni giorno litigano su qualcosa e penso proprio che non ci arriveranno”. Il leader della Lega infine non manca di lanciare una bordata contro le Ong e la tratta degli esseri umani. “Oggi arrivo in Sicilia in occasione di una importante operazione contro il traffico di essere umani, a dimostrazione del fatto che i barconi sono organizzati. Leggevo un viaggio pagato almeno 25mila euro a ragazza, poi usate come oggetto lungo le strade siciliane e italiane. Alcune di queste ragazze sono arrivate con i barconi delle Ong e questa è la conferma che prima torniamo al governo prima chiudiamo i porti e meglio è per queste ragazze”.

Fratoianni: “Cancellare i decreti vergogna della nostra legislazione”

“Vedo che il senatore Salvini oggi se la prende col sottosegretario De Cristofaro, colpevole di aver ribadito che è necessario cancellare i decreti sicurezza che restano una vergogna della nostra legislazione. Sul punto è perfino inutile ripetere che quei decreti vanno cancellati al più presto”, è la replica del portavoce nazionale di Sinistra Italiana Fratoianni. “Quanto alla scuola Salvini stia tranquillo – prosegue il deputato LeU grande amico delle Ong – il sottosegretario De Cristofaro continuerà ad occuparsi della scuola, nell’interesse dei bambini, delle famiglie e degli insegnanti”.

Adolfo Spezzaferro

2 Commenti

  1. Questi qui dovrebbe essere dichiarati fuorilegge per decreto, on, black taliban matters, ong, centri discaricaxsociali, twitter, fadebook, chiusi per odio comunista sovversivista idelogico

Commenta