Campobasso, 8 giu – Uno dei primi a salire sul carro dei vincitori dopo la formazione del nuovo governo gialloverde è stato Alessandro Pascale, consigliere di minoranza a Campobasso, eletto nelle liste di Forza Italia e recentemente passato tra le fila della Lega. Fin qui niente di particolarmente strano. Il cambio di partito è stato motivato dallo stesso Pascale, già avvezzo a questo tipo di azioni essendo già stato socialista, poi dell’Udeur e della Margherita, dal fatto che Forza Italia non sarebbe stato in grado di ricambiare il suo impegno.
Tuttavia c’è un particolare, evidenziato da Agostino Di Giacomo, responsabile di CasaPound Italia per il Molise, che merita di essere approfondito. Pascale, come sottolinea Di Giacomo “risulta proprietario di più immobili che attualmente ospitano i CAS, i centri d’accoglienza straordinaria gestiti dalle Prefetture che durante la scorsa campagna elettorale sono stati il principale oggetto degli strali del leader del Carroccio ed attuale Ministro dell’Interno”.
Lui si difende e dice che non ha mai speculato sull’accoglienza. In merito ai suoi interessi nella società EDEN s.r.l., società accreditata ai servizi di accoglienza dei migranti, dice che sono tutte illazioni e che lui non ha alcun ruolo nelle imprese della sua famiglia perché da anni è attivo sulla scena politica. Non si stenta a crederlo, visto il suo nomadismo politico che lo ha portato a cambiare un considerevole numero di partiti e ideali.
Ironicamente il responsabile di CasaPound osserva: “Visto che Salvini ha parlato chiaramente di ‘fine della pacchia’ per quanto riguarda l’accoglienza degli immigrati sul nostro suolo ci chiediamo se ora Pascale come gesto di coerenza provvederà a rescindere o a non rinnovare i contratti di locazione degli immobili di sua proprietà con la società Eden Srl, attiva nell’accoglienza straordinaria. E saremmo curiosi di sentire l’opinione in merito del neo assessore leghista con delega all’immigrazione Luigi Mazzuto sulla necessità della chiusura dei centri presenti nella nostra Regione, dove si registra la più alta presenza di immigrati in essi ospitati in rapporto alla popolazione”.
Anna Pedri

1 commento

  1. ….non si può dire, in questo caso, che Lombroso, con le sue teorie, non avesse ragione….: una faccia che rispecchia fedelmente il culo..

Commenta