Roma, 21 lug – Mario Draghi ormai dimissionario pronuncia un discorso brevissimo, di neanche un minuto, sovrastato dai soliti applausi a prescindere. Il luogo è la Camera dei Deputati. Il Paese, purtroppo, è l’Italia.

Pure al Draghi dimissionario piacciono le barzellette

Draghi che racconta barzellette è una novità piuttosto recente, visto che è accaduta poco tempo fa. Il Draghi dimissionario a quanto pare non perde il vizio, nel brevissimo discorso pronunciato alla Camera e riportato dall’Agenzia Vista. “Mi recherò al Quirinale per comunicare le mie determinazioni”, dice il premier sommerso dagli applausi. Ma prima di quella frase, si concentra su un messaggio strappalacrime che però è solo l’ultima, involontaria uscita comica. Una comicità di cattivo gusto: “Anche il cuore dei banchieri centrali a volte viene usato”. Per fare cosa, magari, è un altro discorso.

Gli applausi robotici

La Camera ovviamente applaude. Insomma, si parla di Mario Draghi, il noto supermario, l’infallibile. Colui di cui anche panettieri ed edicolanti personali tessevano le lodi già al tempo della nomina, ormai un anno e mezzo fa. Senza che avesse ancora fatto nulla, elogiato da tutti. Poi, certo, ha fatto. E male. Ma gli applausi sono proseguiti. E forse la standing ovation di poco fa è la perfetta rappresentazione dello stato pietoso della politica italiana in questa terribile fase storica. Quella che culmina con il Draghi dimissionario, ritenuto infallibile dallo stesso Parlamento che lo sfiducia. Mentre i giornali salutano il nuovo eroe.

Stelio Fergola

La tua mail per essere sempre aggiornato

Articolo precedenteSperanza di non vedervi più
Articolo successivoIl Novecento di Margherita Sarfatti
Classe 1981, nasce e cresce a Napoli, ed è giornalista professionista. Appassionato di storia moderna e contemporanea. Comincia come giornalista sportivo, prima di interessarsi di tecnologia e intrattenimento. Da anni si occupa di saggistica politica, pubblicando numerosi testi per svariate case editrici: suoi ambiti di studio principali sono la storia italiana, il multiculturalismo, la globalizzazione. Tiene corsi online sugli argomenti di storia contemporanea e storia dell'Unione Sovietica.

2 Commenti

  1. PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR………………………………………..E NUN TE FAR PIU’ VEDERE!!! CI HAI RIDOTTI SUL LASTRICO!

Commenta