Roma, 22 lug – “Roba da matti… Rompono il silenzio su Bibbiano solamente per dire che ‘Salvini fa schifo’. A sinistra sono davvero senza vergogna“. Così il ministro dell’Interno e vicepremier Matteo Salvini interviene sull’inchiesta Angeli e Demoni sull’atroce giro di affidi illeciti di minori gestito dai servizi sociali della Val d’Enza nel Reggiano. Salvini fa riferimento a un commento di Emanuele Fiano, deputato del Pd. Poi il leader della Lega ha elogiato Nek e Laura Pausini per aver lanciato un appello affinché si faccia luce sulla terribile vicenda (che vede coinvolto anche l’ex sindaco Pd di Bibbiano): “Nel silenzio di tanti giornali e tg, la vergogna dei bimbi strappati alle famiglie urla vendetta. Onore a Nek e a Laura Pausini, chi tace su #Bibbiano è complice!“. Così su Twitter il ministro dell’Interno, condividendo un articolo che riprende i post dei due celebri cantanti.

Pausini: “Piena di rabbia”

“Ho appena letto un articolo sulla storia dei Bimbi di #Bibbiano – scriveva la Pausini su Facebook il 18 luglio – Sono senza parole, senza fiato, piena di rabbia nei miei pugni, mi sento incazzata fragile impotente. Ho deciso di cercare questa storia perché una mia fan mi ha scritto pregandomi di informarmi. Non ne sapevo nulla. Non posso credere che abbia dovuto cercare questa vicenda, perché sì, quando sono in tour sono spesso distratta dall’attualità e dalla cronaca ma questa notizia è uno scandalo per il nostro Paese e dovrebbe essere la notizia vera di cui tutti parlano schifati. Tutta Italia. Cosa si può fare? Come possiamo aiutare?“. “Per chi non sa ancora di cosa parlo – aggiungeva la Pausini – scrivete Bibbiano su Google e leggete. E poi scrivete su questi maledetti social, che usiamo solo per le cavolate, cosa pensate di queste persone che strappano i figli alle loro famiglie. Non parlo di politica, parlo di umanità, di rispetto, di diritto alla Vita… ecco, se avete letto, ditemi sinceramente… voi non sentite di avere nelle mani degli schiaffi non dati? Non sentite la voglia di urlare? Non sentite la voglia di punire queste persone in maniera molto dura? Scusate lo sfogo, ma a me manca il fiato pensando a questi bambini e alle loro famiglie che sono stati torturati psicologicamente per sempre. Se avete un figlio pensate che improvvisamente una persona della quale per altro potreste anche fidarvi, fa un lavoro psicologico tanto grave da portarveli via e affidarli ad altre persone. Come si rimedia adesso nella testa e nei cuori e nell’anima di queste persone? Ma vogliamo fare qualcosa?”.

Nek: “Si faccia giustizia”

Dello stesso tenore le parole di Nek: “Sono un uomo e sono un papà – scriveva il cantante postando la foto di uno degli striscioni spuntati in tutta Italia con scritto “Parlateci di Bibbiano” – è inconcepibile che non si parli dell’agghiacciante vicenda di Bibbiano. Penso a mia figlia e alla possibilità che mi venga sottratta senza reali motivazioni solo per abuso di potere e interesse economico. È proprio così. Ci sono intere famiglie distrutte, vite di bambini di padri e di madri rovinate per sempre… e non se ne parla. Ci vuole giustizia!!“.

Adolfo Spezzaferro

2 Commenti

  1. Non bisogna dare tregua al PD perchè tante persone non conoscono, non sanno nulla di Bibbiano perchè i giornali finanziati dai contributi pubblici ne parlano poco, perchè la “cultura” all’ 80% in mano alle brigate “fucsia” gira la testa dall’altra parte, perchè Bergoglio e simili se ne frega.
    Non bisogna mollare e diffondere la vera indignazione anche con il passaparola, il PD deve scomparire, non è l’erede del vecchio PCI: perchè in esso -pur non condividendo quasi nulla- c’erano molte persone oneste, operai che credevano e speravano in una vita dignitosa. Il PD è una creazione infame, questa vicenda abominevole deve essere l’occasione per fare comprendere agli elettori del PD che riporre la fiducia o qualche speranza in quel partito è un tragico errore.

  2. E purtroppo ci sono altri casi come quelli di Bibbiano. La sinistra cerca di sfasciare la famiglia, e lo fa nella maniera più crudele, partendo dai bambini. Tutto ciò che è bello, che è sano, che è forte e duraturo, fa invidia a chi ha una concezione malata della vita ed è portato ad odiare qualsiasi legame o radice. Questi vanno fermati con ogni mezzo, prima che sia troppo tardi.

Commenta