Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 13 feb – Questa mattina a Roma un uomo, durante una manifestazione contro la gestione della concessione dell’ippodromo di Capannelle, si è cosparso di benzina ed ha tentato di darsi fuoco: bloccato dalla polizia, le fiamme sono state spente e la situazione riportata alla normalità. Uno degli agenti intervenuti è rimasto ferito a una gamba ed è stato necessaria l’intervento di un’ambulanza.



L’autore dell’estremo gesto è un anziano allevatore anche lui sceso in piazza per partecipare alla manifestazione organizzata dai molti lavoratori nel settore dell’ippica per opporsi alla decisione di HippoGroup (l’ente che gestisce l’impianto)  di non avviare le corse del 2019 nell’ippodromo di Capannelle: già nei primi mesi del 2017 si era verificato un simile stop. All’epoca, il direttore generale dell’impianto Elio Pautasso dichiarò: “Il Comune non risponde alla richiesta di documentazione sulla situazione della nostra concessione. Bisogna fare chiarezza e il ministero deve farsi parte diligente perché condivide con noi che eravamo lì la responsabilità del futuro del nostro mondo. Ci sono centinaia di famiglie coinvolte“.

Black Brain

Interviene sull’accaduto Mauro Antonini, responsabile del Lazio per CasaPound: “Adesso in Campidoglio un allevatore di cavalli ha tentato di darsi fuoco davanti ai miei occhi. Era in preda alla disperazione visto che probabilmente perderà tutto. La giunta Raggi non ha rinnovato le concessioni per la gestione dell’ippodromo della Capannelle”.
Prosegue Antonini, da sempre al fianco dei lavoratori oggi in manifestazione: “Praticamente i grillini bloccheranno un indotto di migliaia di lavoratori e che garantisce una vita dignitosa a migliaia di famiglie. CasaPound Italia è al loro fianco in questa battaglia!”.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta