Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 25 set – Monica Cirinnà ci ha purtroppo abituato ai deliri, spesso anche scomposti e senza alcun ritegno. Per non smentirsi, ieri l’esponente del Partito Democratico ha voluto sparare l’ennesima baggianata, con un intervento dai banchi del Senato letteralmente da brividi. La Cirinnà ha definito infatti “odioso” il decreto con cui “il precedente governo impose la reintroduzione della dizione di padre e madre sui documenti di identità dei minori”. Dunque per la senatrice dem quei termini vanno eliminati, perché addirittura testimonianza di atteggiamenti discriminatori.



Il governo a guida Lega e M5S, secondo la Cirinnà, ha tagliato “con l’accetta la pluralità di esperienze familiari che caratterizzano la nostra società”, e addirittura avrebbe esposto “bambini e bambine del nostro Paese a discriminazioni intollerabili sulla base della famiglia in cui crescono”. Un discorso allucinante che oltretutto è privo pure di senso logico, ma la senatrice ha voluto pure rincarare la dose. A suo avviso infatti il decreto in questione è “un’ingerenza pesantissima nella sfera più intima dell’intimità personale e dell’intimità della vita personale e e familiare che come è tipico di quella incultura politica ignora la pluralità di esperienze di vita”.

Black Brain

Quindi secondo la senatrice del Pd si tratta di “un decreto grave e vergognoso che mi auguro venga presto eliminato dal nostro ordinamento giuridico”. Tutto questo sproloquio senza capo né coda soltanto per chiedere la cancellazione dei termini “padre” e “madre” dai documenti ufficiali. D’altronde la Cirinnà è la stessa signora che tre anni fa non esitò a pronunciare queste parole: “In molti casi padre e madre sono uno stereotipo e un pregiudizio”. Sempre peggio.

Alessandro Della Guglia

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Stronza comunista , parlaci di Bibbiano !!!!
    Non mangiate i bambini , li usate come MERCI !!!!
    Vergognati !!!!!!!!
    tu e tutti i grullocattokom !
    L’aborto E’ un OMICIDIO , i Sodomiti sono PECCATORI ???

Commenta