Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 22 feb – “Ho accolto con sgomento la notizia del vile attacco, l’Italia è in lutto“: Così il presidente Mattarella sull’uccisione dell’ambasciatore in Congo Luca Attanasio, del carabiniere Vittorio Iacovacci e del loro autista. “La Repubblica Italiana è in lutto per questi servitori dello Stato che hanno perso la vita nell’adempimento dei loro doveri professionali. Nel deprecare questo proditorio gesto di violenza gli italiani tutti si stringono nel cordoglio intorno alle famiglie delle vittime, cui desidero far pervenire le condoglianze più sentite e la più grande solidarietà”. Lo scrive il capo dello Stato al ministro degli Esteri Luigi Di Maio.



Di Maio: “Nessuno sforzo verrà risparmiato per fare luce su quanto accaduto”

Dal canto suo, Di Maio, che sta rientrando in anticipo da Bruxelles dopo aver appreso quanto è accaduto, ha manifestato “immenso dolore. Non sono ancora note le circostanze di questo brutale attacco e nessuno sforzo verrà risparmiato per fare luce su quanto accaduto. Ci siamo già attivati per riportare i corpi”, assicura. Il premier Mario Draghi e il governo “si stringono ai familiari, ai colleghi della Farnesina e dell’arma dei Carabinieri. La presidenza del Consiglio segue con la massima attenzione gli sviluppi in coordinamento con il ministero degli Affari esteri”, si legge in una nota di Palazzo Chigi.

Dalla diplomazia internazionale “sgomento” e “cordoglio”

“Sgomento” e “cordoglio” per l’uccisione dell’ambasciatore arriva da vari capi della diplomazia internazionale. “Con sgomento abbiamo appreso che l’ambasciatore italiano Attanasio e un carabiniere sono rimasti uccisi in Congo in un attacco a un convoglio delle Nazioni Unite”. Così, in italiano, su Twitter il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas, “i nostri pensieri e il nostro cordoglio sono rivolti alle famiglie delle vittime”. “Sentite condoglianze” arrivano sui social anche dal presidente del Consiglio europeo, Charles Michel. “Sconvolto e rattristato dall’attacco e dalle vite perse. La sicurezza e la pace devono essere garantite: l’Ue sarà al fianco della Repubblica democratica del Congo e della sua gente“, dice Michel. “Profondo dolore” esprime il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli.

“Una notizia terribile dalla Repubblica democratica del Congo”, ha scritto sempre su Twitter Filippo Grandi, Alto commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati. “Le nostre condoglianze alle famiglie e ai colleghi di coloro che sono stati tragicamente uccisi e solidarietà con Luigi Di Maio, ministero degli Esteri italiano e il World Food Programme”, cnclude. Anche il ministero degli Esteri lettone e greco hann espresso via Twitter “condoglianze” e “solidarietà”. Il capo della diplomazia di Atene ha espresso personalmente il suo cordoglio al collega Di Maio a margine del Cae a Bruxelles. Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu, dal canto suo, si è detto “scioccato e rattristato” dall'”orribile attacco” e ha espresso le sue condoglianze all'”amica Italia” e alla “nazione italiana”.

Adolfo Spezzaferro



La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta