Roma, 23 mag – Si avvicina la nascita del governo giallo-verdeGiuseppe Conte, il professore di diritto indicato da Lega e M5s come premier, salirà alle 17.30 al Quirinale. In mattinata nuovo faccia a faccia tra i due leader Matteo Salvini e Luigi Di Maio prima della convocazione. Un incontro durato circa un’ora. Sempre in mattinata, su espressa domanda della presidenza della Repubblica, i due hanno confermato la proposta di conferimento dell’incarico per la formazione del governo al professor Conte.
Oggi comincia la terza Repubblica, ve l’avevo detto, l’avevo promesso“, esclama trionfante Di Maio, precisando subito dopo: “Ovviamente il presidente decide ma se è stato convocato….”. Anche il Carroccio “festeggia”, con toni più pacati: “Soddisfazione in casa Lega per la convocazione di Conte dal presidente della Repubblica. Pronti a partire“, si legge in un comunicato ufficiale.
Intanto fa discutere il post su Facebook in cui Alessandro Di Battista del M5S invita il capo dello Stato a rispettare il mandato elettorale: “Il presidente Mattarella per giorni ha insistito sull’urgenza di formare un governo nella pienezza delle sue funzioni. Ebbene, finalmente, una maggioranza si è formata” per “un governo capace di ristabilire un principio sacrosanto in democrazia: il primato della politica sulla finanza. Mi rendo conto che ristabilire questo principio possa far paura a qualcuno, ma non dovrebbe intimorire chi ha l’onore di rappresentare l’unità nazionale”.

Commenta