Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 16 mar – Stop a chi entra e chi esce dalla Sicilia per contenere i contagi da coronavirus. “A seguito della richiesta pervenuta ieri sera da parte della Regione Sicilia”, il ministro di Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli ha firmato nella notte il decreto che prevede la “sospensione dei collegamenti e dei trasporti ordinari delle persone da e per la Sicilia” per fronteggiare l’emergenza. Ad annunciarlo è il Mit in una nota, spiegando che è invece regolare il trasporto merci. Le persone possono viaggiare via mare sullo Stretto solo “per comprovate esigenze di lavoro, salute o necessità“.

Ecco i collegamenti che restano operativi

Nel dettaglio, il decreto specifica che le persone possono viaggiare su navi adibite al trasporto merci esclusivamente per dimostrate e improrogabili esigenze, previa autorizzazione del presidente della Regione. E, ancora, sono consentiti gli spostamenti via mare per i passeggeri da Messina per Villa San Giovanni e Reggio Calabria e viceversa, per comprovate esigenze di lavoro, di salute o per situazioni di necessità.
Il trasporto aereo delle persone, da e verso la Sicilia, è assicurato soltanto per improrogabili esigenze di connessione territoriale con la penisola, esclusivamente presso gli aeroporti di Palermo e Catania, mediante due voli andata/ritorno Roma-Catania e due voli andata/ritorno Roma-Palermo, uno meridiano e l’altro antimeridiano, con sospensione di tutti gli altri voli compresi quelli internazionali. Per i collegamenti ferroviari diurni è previsto il mantenimento dei collegamenti minimi essenziali mediante un treno giorno intercity Roma/Palermo e viceversa. Sono soppressi, infine, i servizi automobilistici interregionali. La decisione di chiudere i collegamenti è stata presa dopo la richiesta del governatore della Sicilia Nello Musumeci di interrompere l’esodo dal Nord a seguito dei 31mila rientri di cittadini residenti nelle regioni settentrionali arrivati negli ultimi giorni.

In Sicilia salgono a 213 i contagiati, sono due le vittime

Ben 213 positivi e 8 guariti: questo il quadro riepilogativo della situazione in Sicilia aggiornato alle 12 di oggi, secondo quanto comunicato dalla Regione all’Unità di crisi nazionale. Dall’inizio dei controlli, i tamponi validati dai laboratori regionali di riferimento (Policlinici di Palermo e Catania) sono 2.653, sono stati trasmessi all’Istituto superiore di sanità, invece, 213 campioni (25 più di ieri). Risultano ricoverati 95 pazienti (18 a Palermo 42 a Catania, 10 a Messina, 2 ad Agrigento, 3 a Caltanissetta
4 a Enna, 2 a Ragusa, 8 a Siracusa e 6 a Trapani) di cui 20 in terapia intensiva, mentre 108 sono in isolamento domiciliare, otto sono guariti (tre a Palermo, due ad Agrigento, uno a Enna, Messina e Ragusa) e due deceduti.

Adolfo Spezzaferro

1 commento

Commenta