Roma, 26 ago – In vista delle consultazioni al Quirinale, fissate per domani, il segretario Pd Nicola Zingaretti rilancia la trattativa con il M5S per dar vita al “governo della poltrona” nonostante gli scogli – a partire dal Conte bis, a cui i 5 Stelle non sembrano voler rinunciare – che appaiono insormontabili. “Bisogna ascoltarsi a vicenda, ascoltare le ragioni degli uni e le ragioni degli altri, e mi auguro che nelle prossime ore ci sia la possibilità di farlo, perché questo fino ad ora non è avvenuto”. Così il leader dem di fronte al Nazareno prima di entrare al vartice di partito sull'”inciucione” con i 5 Stelle.

Zingaretti ribadisce la sua linea: “Io sono e rimango convinto che serva un governo a questo Paese. Un governo di svolta. Credo però che questo significhi difendere le idee e i valori del Pd“. In tal senso, il segretario dem fa presente: “Sto lavorando per una soluzione seria, all’altezza dell’Italia, di forze non contrapposte che si incontrano e trovano selle soluzioni“. “Ma devono farlo tutti“, è il messaggio rivolto ai 5 Stelle. “Io credo che non ci servano due programmi contrapposti, paralleli. Quel modello di contratto, che non era una visione comune. Ci vuole un programma condiviso e comune che dobbiamo costruire. I programmi paralleli sono stati un errore che abbiamo pagato e dobbiamo cambiare”, è la critica rivolta ai pentastellati, a cui Zingaretti indica come si dovrebbe procedere nella trattativa.

M5S: “Oggi nessun incontro con i dem”


Ma i 5 Stelle, dal canto loro, gelano Zingaretti: “Oggi non è previsto alcun incontro con i capigruppo dem“.

Il tempo stringe e questo dialogo tra sordi – Di Maio che chiede un Conte bis altrimenti non se ne fa niente e Zingaretti che chiede discontinuità – apparentemente non porta da nessuna parte. A meno che i due partiti, disposti a cedere rispetto alle loro posizioni, non si accordino su un programma che possa convincere il capo dello Stato a dare il placet al “governo della poltrona”, impedendo così agli italiani di tornare alle urne.

Adolfo Spezzaferro

Commenti

commenti

1 commento

  1. eccolo il programma di questa gente senza dignità politica alcuna:

    tasse,tasse,tasse,tasse
    e via libera agli sbarchi ONG.

    tutto qui.

    PS leggevo che tal Zingarelli non ha nemmeno un diploma di maturità, degno di questo nome; pensavo francamente un pò meglio da parte di quelli che dovrebbero rappresentare – a loro dire beninteso – la “intellighenzia” di questo Paese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here