Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 20 lug – Niente mafia dietro Mafia Capitale. I 46 imputati del cosiddetto “mondo di Mezzo”, che avrebbero condizionato la politica romana, sono stati condannati dalla X sezione penale del tribunale di Roma con l’accusa di associazione a delinquere semplice, ma senza l’aggravante dell’associazione mafiosa. In particolare: Salvatore Buzzi è stato condannato a 19 anni di carcere, Massimo Carminati a 20 anni e Luca Odevaine, ex responsabile del tavolo per i migranti del Viminale, a sei anni. Luca Gramazio è stato condannato a undici anni, Mirko Coratti a sei anni e Franco Panzironi a dieci anni. L’ex minisindaco del municipio di Ostia, commissariato per infiltrazione mafiose, Andrea Tassone è stato condannato a 5 anni.

Solo tre imputati sono stati assolti: Rocco Rotolo e Salvatore Ruggiero, per i quali la Procura aveva chiesto 16 anni di carcere, e l’ex dg di Ama Giovanni Fiscon, per il quale erano stati chiesti 5 anni. Due di loro, Rotolo e Ruggiero, erano gli imputati che secondo l’accusa avrebbero garantito i legami con la ‘ndrangheta.

All’attesissima lettura della sentenza, nell’aula bunker di Rebibbia, erano presenti le tv di mezza Europa e anche la sindaca di Roma, Virginia Raggi. Non solo il tribunale non ha riconosciuto l’associazione mafiosa, ma le pene inflitte sono di fatto state dimezzate rispetto a quanto chiesto dall’accusa, che aveva richiesto complessivamente cinquecento anni di carcere.

Quello a Mafia Capitale è stato un maxiprocesso, che ha visto in tutto 240 udienze, che si sono svolte in 20 mesi di procedimento. 80mila intercettazioni telefoniche e ambientali trascritte, 10 milioni di carte e altri 4 milioni di pagine di brogliaccio.

La prima richiesta che l’imputato numero 1, Massimo Carminati, ha fatto al suo avvocato dopo la lettura della sentenza è stata quella di essere tolto dal regime di 41bis. L’altro super imputato, Salvatore Buzzi, invece, ha chiesto ai suoi legali quando uscirà dal carcere, augurandosi che ciò accada molto presto.

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. ” associazione a delinquere semplice, ma senza l’aggravante dell’associazione mafiosa ” quindi se non è zuppa è pan bagnato …

Commenta