Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 3 ago – Anche questa volta le forze dell’ordine di Milano hanno dovuto fare i conti con l’ennesima «risorsa» immigrata. In questo caso, l’ultimo di una lunga serie, è toccato a un 32enne nigeriano, che ha pensato bene di lanciare un bidone su un’auto in sosta. Non contento della bravata, l’immigrato ha preso a pietrate anche altri due veicoli, una macchina e un furgone, danneggiandoli in maniera grave.

Leggi anche: Nigeriano aggredì poliziotti. Il giudice: «Pena sospesa, è richiedente asilo»

Le minacce del nigeriano

Ad avvisare le forze dell’ordine – come riporta Milano Today – è stato il conducente della prima auto, assalito e minacciato dal nigeriano senza alcun apparente motivo. Una volta giunti sul posto, i poliziotti sono diventati il bersaglio degli insulti e delle minacce dell’africano: «Italiani di merda, mi fate schifo, vi ammazzo tutti», ha urlato l’uomo agli agenti. Dopo molto penare, i poliziotti sono riusciti a neutralizzare e ammanettare l’immigrato, per poi tradurlo alla Questura di Milano. Eseguiti i normali controlli, è risultato che l’uomo, un nigeriano di 32 anni, risiede illegalmente su territorio italiano. Uno dei tanti immigrati irregolari che il governo fa fatica ad espellere dall’Italia. Sul nigeriano, arrestato, ora pendono le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato.

Federico Pagi

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Lasciatelo in mano ai proprietari delle auto ….. anche se sei assicurato c’è la franchigia ….
    andava fatto anche per il G8 a Genova ….

Commenta