Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 10 apr – Gli sbarchi sono drasticamente diminuiti, ma i reati commessi dagli stranieri continuano ad essere tanti. Nel 2018, secondo un report pubblicato da Adnkronos e diffuso in occasione 167esimo anniversario della fondazione della Polizia, le persone arrestate sono in tutto 5.173, di cui 990 stranieri. Dunque un arrestato su cinque non è italiano. Se guardiamo poi alla nazionalità degli stranieri, i dati diffusi dalla Polizia ci dicono che i più colpiti dai provvedimenti restrittivi sono gli albanesi (214), i nigeriani (202), i marocchini (171), i rumeni (88) e i tunisini (58). Salta agli occhi in particolare la sproporzione tra reati commessi e numero di residenti: i nigeriani sono appena il 2,06% degli stranieri, gli albanesi l’8,56% e i rumeni il 23,13%.

Traffico di esseri umani e terrorismo

Sempre nel 2018 sono stati 13 i latitanti catturati (due considerati pericolosi), otto di questi all’estero. Boom di arresti anche contro la criminalità organizzata: 1.293 soggetti. Notevole il sequestro e la confisca di beni per un valore complessivo stimato in oltre 150 milioni di euro. Per quanto riguarda invece l’ambito del traffico e della tratta di esseri umani sono finite in manette 255 persone, responsabili inoltre di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Lo scorso anno poi la Polizia ha arrestato 24 persone legate agli ambienti del terrorismo di matrice religiosa. Oltre ad aver allontanato dall’Italia 126 soggetti considerati pericolosi per la sicurezza nazionale. Di questi 23 in esecuzione di provvedimenti emessi dal ministro dell’Interno per motivi di sicurezza dello Stato.

Crollo degli sbarchi ed espulsioni

Il dato invece più confortante riguarda la netta diminuzione del numero di clandestini arrivati sulle coste italiane. Secondo il report della Polizia, dal 1 gennaio al 31 dicembre 2018 il numero di immigrati che ha attraversato il Mediterraneo per giungere in Italia è pari a 23.3701, cioè -80,42% rispetto all’analogo periodo del 2017. Gli Uffici Immigrazione delle questure hanno poi eseguito 17.906 rimpatri di extracomunitari e comunitari espulsi o allontanati dall’Italia. Di questi 7.015 sono stati allontanati con esecuzione forzata. Circa la metà dei quali (3.473) sono stati scortati fino ai rispettivi Paesi di provenienza, attraverso l’impiego di personale specializzato della Polizia (1.340 con voli di linea o navi e 2.133 tramite voli charter).

Eugenio Palazzini

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta