Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 30 apr – La Procura di Milano ha aperto un’indagine per manifestazione fascista (articolo 5 della legge Scelba) e manifestazione non autorizzata in relazione al corteo in memoria di Sergio Ramelli in cui ieri i manifestanti sono stati caricati dalle forze dell’ordine. Nell’inchiesta, coordinata da Alberto Nobili, responsabile dell’antiterrorismo milanese, e dal pm Piero Basilone e condotta dalla Digos, si prevedono molti indagati in considerazione del fatto che davanti al murale di Ramelli quasi tutti i partecipanti hanno celebrato la cerimonia del Presente e fatto il saluto romano.

Sangue di Enea Ritter

Assolti i miltanti di Lealtà Azione

Intanto arriva la notizia che quattro militanti del movimento Lealtà Azione sono stati assolti dal Tribunale di Milano nel processo in cui erano accusati di apologia del fascismo per avere organizzato una manifestazione con saluti romani al Campo X  del Cimitero maggiore di Milano, il 25 aprile 2016. Sempre Basilone aveva chiesto tre mesi di carcere per i quattro al vertice di La per la violazione dell’articolo 2 della legge Mancino, che “punisce chi compie manifestazioni esteriori o ostenti emblemi o simboli propri o usuali del partito fascista”. Richiesta non accolta dal giudice monocratico Alberto Nosenzo che ha riqualificato il reato contestato dal pm in violazione dell’articolo 5 della legge Scelba (manifestazione fascista), e assolto con la formula “il fatto non sussiste” Fausto Marchetti, presidente dell’associazione, Stefano Del Miglio, Norberto Scordo e Fabio Passanante.

Black Brain

Adolfo Spezzaferro

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Onore a Sergio giovane ragazzo sprangato da quei bastardi di avanguardia operai.
    Onore a Miki Mantakas ucciso con un colpo di pistola dal brigatista Alvaro Lo Iacono altro bastardo

Commenta