Il Primato Nazionale mensile in edicola

aresPerugia, 24 giu – E’ stato ritrovato morto oggi ad Assisi, nei pressi dell’Eremo delle Carceri, Ares,  il cane di razza Amstaff rapito 3 giorni fa a Perugia.



Il cane di 2 anni era stato sottratto in pieno centro storico di Perugia al padrone Francesco da 3 magrebini sotto la minaccia di un coltello. Dopo l’assurdo gesto i 3 nordafricani hanno lasciato morire il cane di fame e di sete proprio nel luogo dove San Francesco, protettore degli animali oltre che patrono d’Italia, si ritirava a pregare e meditare con i suoi seguaci.

Black Brain

Il centro storico del capoluogo umbro era tornato agli onori delle cronache dopo che durante una puntata della trasmissione di La7 Announo era andato in onda un servizio che ne aveva raccontato il degrado: una zona ormai quasi extraterritoriale e in balia degli spacciatori nordafricani e delle gang di immigrati. Proprio in seguito a questo servizio il prefetto di Perugia, subito dopo rimosso, aveva ritenuto di difendere l’operato delle istituzioni invocando il suicidio delle madri dei tossicodipendenti.

Intanto, l’ AIDAA ha deciso di mettere una taglia di 5.000 euro sulla testa dei responsabili del rapimento e della morte del cane.

Ancora un caso di lavori che gli italiani non vogliono più fare?

Gustavo de’ Fornari 

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta