Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 30 set – Appena ripartita dopo i mesi di stop per l’emergenza coronavirus, la Serie A rischia di fermarsi di nuovo. “I protocolli che abbiamo sottoscritto parlano chiaro, il campionato di Serie A deve essere sospeso“, afferma convinta il sottosegretario alla Salute Sandra Zampa, ai microfoni di The Breakfast Club su Radio Capital intervenuta sul caso dei 14 giocatori positivi del Genoa dopo la partita disputata al San Paolo con il Napoli. “Quando c’è un numero di positivi così alto, non si può che fermare il campionato – sostiene l’esponente del Pd – i positivi non sono in grado di giocare, e possono contagiare altre persone. Il protocollo è stato sottoscritto anche dalla Federazione calcio. E nessuno al momento sta facendo pressioni su di noi”. La Zampa poi interviene anche sulla questione stadi aperti al pubblico con capienza ridotta e coglie l’occasione per ricordare che “il Comitato tecnico scientifico è radicalmente contrario alla presenza dei tifosi sugli spalti. Su questo si è già espresso”.

Ieri il ministro Spadafora aveva escluso uno stop al campionato

In queste ore c’era chi sperava che in qualche modo si riuscisse ad evitare lo stop al campionato, intervenendo in modo mirato, con il rinvio delle prossime gare di Genoa e Napoli, sul modello di come funziona all’estero in caso di giocatori positivi. Ma le parole della Zampa lasciano intendere che sarà difficile per la Federazione calcio aggirare i protocolli anti-coronavirus sottoscritti. E a dire che proprio ieri il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora aveva escluso che il caso Genoa mettesse a rischio il proseguimento del campionato. “Stop al campionato dopo i casi di positività del Genoa? Non credo, non siamo ancora in queste condizioni – ha detto ieri il ministro -. Questa situazione mi preoccupa molto, adesso sentirò il presidente della Lega di Serie A, Dal Pino, e il presidente della Federcalcio, Gravina”. Spadafora ha ammesso che si tratta di una “tegola a ciel sereno, anche perché il protocollo della Figc è un protocollo molto serio, molto articolato. Proprio per questo credo che prese tutte le misure di cautele per il Genoa – vedremo i risultati del Napoli – il campionato si possa svolgere nel modo previsto“. Ora però dal governo giallofucsia arrivano tutt’altre indicazioni.

Ludovica Colli

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta