Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 18 set – Si allenta un po’ la stretta sugli eventi pubblici, nel senso che sarà nuovamente possibile (per i pochi fortunati) assistere alle manifestazioni sportive. A dare l’annuncio è il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora. “Finalmente già a partire dalle semifinali e dalle finali degli Internazionali di tennis potranno assistere mille spettatori a tutte le competizioni sportive che si terranno all’aperto e che rispetteranno scrupolosamente le regole previste in merito al distanziamento, mascherine e prenotazione dei posti a sedere“.

Nelle prossime ore la decisione ufficiale

Nelle prossime ore verrà ufficializzata la decisione – precisa il ministro grillino nell’annunciare l’apertura contingentata al pubblico negli eventi sportivi all’aperto -, ma desidero sin da subito ringraziare il ministro Speranza per la collaborazione e il Comitato tecnico scientifico per aver tempestivamente programmato l’audizione che ho richiesto. Dal confronto con i rappresentanti dei miei uffici, sono emerse le condizioni per un ulteriore approfondimento delle questioni riguardanti il mondo sportivo e per la condivisione del nostro punto di vista in merito all’esigenza di non differenziare tra eventi culturali ed eventi sportivi“, spiega Spadafora, parlando di “un primo, ma significativo passo verso il ritorno, speriamo presto, alla normalità nello sport”. “Auspico il più rapido compimento di tutte le azioni necessarie per rendere immediatamente applicabile quanto deciso“, conclude il ministro in merito alla decisione del Cts.

Ancora nessuna notizia sulla riapertura degli stadi

Nessuna notizia invece sulla tanto attesa riapertura degli stadi. L’obiettivo di Figc e Lega Serie A è quello di riaprire al pubblico a metà ottobre, a cavallo tra la quarta e la quinta giornata di campionato, sempre se tutto andrà bene. Si punta ad ottenere il via libera dal Cts per poter raggiungere il 20% della capienza (come in Germania) seguendo delle prescrizioni molto rigide su ingressi e uscite scaglionati, mascherine, distanziamento e tutte le norme anti-coronavirus (compresa la sanificazione degli spazi).

Adolfo Spezzaferro 

1 commento

Commenta