Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 7 mag – La tensione sale al culmine con l’intervento delle forze dell’ordine nel quartiere di Casal Bruciato a Roma, dove ieri il sindaco Virginia Raggi ha trasferito 14 rom provenienti dal campo abusivo La Barbuta e dove i cittadini stanno manifestando da questa mattina.



 

L’intervento della Polizia contro i manifestanti

Oggi pomeriggio la Polizia è intervenuta con la forza, prelevando fisicamente i manifestanti che, pacificamente, svolgevano un picchetto davanti all’ingresso della palazzina di via Satta. Dopo essersi fatti largo tra le proteste dei cittadini, le forze dell’ordine hanno dunque provveduto a far passare la famiglia di rom permettendone a tutti gli effetti l’ingresso nella struttura.

Antonini (Cpi): “Si scavalca ogni graduatoria”

La protesta dei cittadini è stata civile, passiva e non violenta e questo nonostante la minaccia della violenza da parte dei centri sociali e il duro intervento delle forze dell’ordine. Mauro Antonini, responsabile di CasaPound Italia per il Lazio, presente al fianco dei manifestanti dai primi momenti della protesta, dichiara: “Non è accettabile che 14 persone entrino in un alloggio popolare scavalcando ogni graduatoria contro i diritti dei cittadini italiani e romani. La presenza dei centri sociali ha certamente alzato la tensione, ma noi non ci faremo intimidire. Naturalmente la situazione si è fatta accesa, ma non bisogna arrivare all’insulto. La gente è esasperata, qualcuno ha rivolto degli insulti personali ad alcuni dei rom presenti, ma noi non lo accettiamo. Lotteremo ancora insieme ai cittadini romani“.

Ilaria Paoletti



La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. In quale schifo di paese siamo costretti a vivere………. Ignobile dittatura cattocomunista,le forza bruta utilizzata contro i patrioti. Vomito e nausea.

  2. Il 90% dei poliziotti concorda con i residenti e Casapound, dovrebbero rivoltarsi assieme alle altre forze dell’ordine e all’esercito contro i traditori della patria al potere. Purtroppo i generaloni fanno parte del sistema, cooptati dalla massoneria vengono scelti in base alla loro devozione e tenuti buoni con lauti stipendi. Dispiace ma i poliziotti sono solo dei servi.

Commenta