Il Primato Nazionale mensile in edicola

Venezia, 8 lug – Un altro incidente sfiorato e ancora polemica sulle grandi navi a Venezia. La nave “Costa deliziosa”, della Costa Crociere, ieri ha sbandato rischiando di finire contro la riva, subito dopo il bacino di San Marco. Sulla città stava infuriando una bufera, tra grandine e vento, e la prua della nave ha sfiorato uno yacht ancorato in Riva Sette Martiri oltre ad altre imbarcazioni del servizio pubblico di trasporto. Il personale di bordo dello yacht è stato costretto alla fuga e l’incidente evitato per un soffio. Si è scatenata però una ridda di polemiche tuttora in corso.

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha puntato il dito senza usare mezzi termini contro il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli: “La responsabilità maggiore di quanto è accaduto ieri e di quello che potrà accadere in futuro è di chi non ha deciso in questi mesi: il riferimento è al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli, che ha poteri funzionali sull’intera filiera portuale, dalla Capitaneria di Porto alla Guardia Costiera, dal Provveditorato alle Opere Pubbliche all’Autorità di sistema portuale”. Così ha tuonato il primo cittadino di Venezia.

“Il tempo dell’attesa è finito. Siamo molto arrabbiati. Basta con le navi a San Marco e lungo il Canale della Giudecca. Il Ministro Toninelli venga al più presto a riferire alle istituzioni cittadine gli esiti dell’ennesima ispezione che ha ordinato”, ha poi detto Brugnaro. “Spero sia l’occasione nella quale, finalmente, dopo un anno di attesa, il Ministro si sieda al tavolo con Comune e Regione – ha specificato – per ragionare di ‘grandi navi’, con umiltà e senza preconcetti ideologici e politici”.

La replica di Toninelli

Un attacco duro nei confronti del ministro pentastellato, mentre è stato annunciato un vertice, che si terrà oggi, tra la Procura di Venezia e la Capitaneria di porto lagunare. L’obiettivo prefissato è raccogliere i primi elementi riguardo all’incidente sfiorato ieri. Oggi è arrivata intanto la risposta di Toninelli, via Twitter, al sindaco di Venezia: “Brugnaro come al solito straparla. Dopo anni di inerzia anche da parte di quelli della sua area politica, siamo vicini a una soluzione seria per mettere fuori le grandi navi da Venezia. Marghera è opzione scellerata per sicurezza e ambiente, convinceremo di ciò anche l’Unesco”, ha scritto il ministro.

Alessandro Della Guglia

1 commento

Commenta