Il Primato Nazionale mensile in edicola

Genova, 30 mag – Il Tribunale di Genova ha condannato a tre anni e cinque mesi il viceministro alle Infrastrutture Edoardo Rixi al termine del processo per le cosiddette “Spese pazze” in Regione Liguria negli anni dal 2010 al 2012. Rixi, all’epoca dei fatti capogruppo regionale della Lega, era accusato di peculato e falso. Immediata la reazione dei 5 Stelle, al governo con la Lega, che chiedono le dimissioni del sottosegretario Rixi. “L’ho saputo un minuto fa, fatemi parlare con Salvini e col diretto interessato” prima di ogni decisione su Rixi. Così il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti, interpellato a Montecitorio appena saputa la notizia della condanna. Rixi, dal canto suo, si dichiara innocente e fa sapere che ha consegnato le dimissioni a Salvini.



Per il leghista interdizione perpetua dai pubblici uffici

Il pm Francesco Pinto aveva chiesto per lui una condanna a tre anni e quattro mesi di reclusione. Secondo la procura, Rixi avrebbe tra l’altro approvato i rendiconti delle spese senza verificare se fossero attinenti al ruolo di consigliere. Tra le spese contestate, anche rimborsi di viaggi sostenuti da collaboratori ma le cui pezze giustificative erano a nome dei consiglieri per complessivi 30 mila euro. Erano stati acquistati ostriche, gratta e vinci, viaggi. La difesa di Rixi aveva chiesto l’assoluzione o, in alternativa, la condanna per indebita percezione di erogazioni pubbliche, reato prescritto. Con Rixi sono imputate altre 21 persone tra ex consiglieri regionali e ancora in carica. Il Tribunale di Genova, oltre alla condanna a tre anni e cinque mesi di reclusione, ha inflitto al viceministro Edoardo Rixi anche l’interdizione perpetua dai pubblici uffici e gli ha confiscato 56.800 euro.

Black Brain

M5S: “Da condannato non può rimanere al governo”

Rixi da condannato non può rimanere al governo“, scrive il pentastellato Nicola Morra, presidente della commissione Antimafia, su Twitter. “Mi spiace umanamente per Edoardo Rixi e mi spiace per Matteo Salvini. Non mi compete chiedere le sue dimissioni dal governo e non le ho mai chieste. Dico solo che sono certo che Salvini chiederà il rispetto del contratto di governo e pretenderà che Rixi faccia un passo indietro dall’esecutivo“. Gli fa eco il sottosegretario M5S agli Affari regionali Stefano Buffagni.

Adolfo Spezzaferro

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta