Il Primato Nazionale mensile in edicola

Da quando esiste Internet, è aumentato sempre di più il ricorso al curriculum inviato per via elettronica, per raggiungere il culmine durante la pandemia, quando l’invio tramite mezzi digitali è praticamente diventata la prassi.Copia HTML Copia testo



Un tempo il curriculum veniva consegnato tramite la sede fisica delle aziende dove ci si presentava per proporsi. Da quando esiste Internet, è aumentato sempre di più il ricorso al curriculum inviato per via elettronica, per raggiungere il culmine durante la pandemia, quando l’invio tramite mezzi digitali è praticamente diventata la prassi. Anche in questo caso, la Rete ci può aiutare grazie ad esempio a un sito come Genially che ci aiuta a preparare il nostro “curriculum perfetto”, e addirittura interattivo.

Cosa inserire nel proprio curriculum?

Il curriculum è uno strumento importantissimo perché è la prima presentazione che il reclutatore legge di noi, a maggior ragione quando presentiamo una domanda in forma digitale. Uno strumento come Genially ci consente di crearlo in modo che esso contenga gli elementi giusti e allo stesso tempo abbia un grande appeal grafico, e sia costruito con precisione, un’altra cosa che può influenzare positivamente il selezionatore.

Una procedura guidata ci consentirà innanzitutto di inserire una breve presentazione, descrivendo anche le proprie aspettative rispetto al futuro lavoro e le attività che ci piace fare. 

Un altro elemento importante è quello che riguarda le nostre esperienze, esse mostreranno immediatamente al reclutatore i lavori fatti, per quanto tempo e come questi possono costituire un buon biglietto da visita per il lavoro che vorremmo fare.

Non mancherà naturalmente anche uno spazio per citare la nostra istruzione e i nostri titoli di studio, così come le qualifiche aggiuntive raggiunte dopo il normale corso di studi. Il software ci permetterà di illustrare tutto in modo preciso e facile da esaminare per chi magari ha molti altri curricula da esaminare oltre al nostro.

Esperienza, capacità e lingue conosciute

Potremo successivamente inserire le lingue conosciute e il livello di conoscenza, un altro elemento importante in un mondo sempre più globalizzato e che può costituire una freccia in più al nostro arco.

Poi, spazio, sempre in modo sintetico e immediato per chi deve leggere il nostro curriculum, avremo la possibilità di inserire le nostre “skill” ovvero le nostre capacità e attitudini, e i risultati che abbiamo raggiunto. Anche questa è una parte fondamentale per il buon curriculum, perché mostrerà subito se abbiamo le conoscenze, capacità e risultati giusti per essere adatti a quel lavoro.

Non manca poi una sezione extra un’ulteriore possibilità per fare una buona impressione parlando delle nostre capacità e attitudini, e illustrando anche elementi aggiuntivi come i nostri hobby e passioni. Naturalmente, non vanno dimenticate poi le informazioni di contatto.

Curriculum: l’importanza di un’ottima presentazione

Come si è detto, preparare un buon curriculum è fondamentale. Se al reclutatore non piacerà o non lo troverà convincente, quasi sicuramente la nostra richiesta di lavoro si concluderà lì. Genially non consente solo di creare un curriculum ben organizzato e con tutti gli elementi necessari, ma anche di scegliere tra vari template che faranno sì anche che la presentazione grafica del nostro curriculum sia il più possibile gradevole.

Non solo, come recita l’adagio, l’occhio vuole la sua parte, ma è probabile che chi si occupa della selezione rimanga anche ben impressionato dall’impegno dimostrato per curare la forma,  che è spesso anche sostanza. Buona fortuna, e vi auguriamo di trovare il lavoro che più vi soddisfa.



La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta