Quando si fanno acquisti importanti, di un certo calibro, è sempre bene tenere in considerazione qualche buon consiglio per evitare di spendere per prodotti che non soddisfano appieno le proprie aspettative o esigenze. Questo vale anche quando si acquista una cameretta per un figlio: del resto la scelta di una cameretta non è facile perché bisogna prendere in considerazione diversi aspetti, come la grandezza della stanza, la crescita del figlio ed il cambiare delle sue esigenze (del resto spesso la cameretta resta la stessa per molti anni), la quantità di arredi, perché siano sufficienti, e anche la comodità. Fortunatamente oggi abbiamo a disposizione tanti cataloghi per camerette di ogni grandezza che vanno incontro alle esigenze di ogni budget, e questo senza dubbio facilita molto la scelta. Tuttavia prima di progettare una cameretta bisogna tenere in considerazione alcuni aspetti di primaria importanza che permettono di ragionare bene sulla questione e di fare un progetto destinato a durare negli anni, di qualità.

Tenete sempre conto che la cameretta è una stanza dove il bambino passerà molto tempo: ci dormirà, farà i compiti, incontrerà gli amici, e ovviamente deve cercare di sposare ognuna di queste esigenze. Lo spazio deve essere sicuro, luminoso, senza pericoli, sufficientemente grande anche per quando il bimbo crescerà e diventerà un adolescente. Se si progetta una cameretta con uno sguardo rivolto al futuro, si potrà risparmiare su successive modifiche, limitandole al minimo indispensabile. Anche per questo è sempre necessario fare un acquisto di alta qualità. Ricordate che è più costoso progettare una cameretta per un bambino di 5 anni e procedere poi al cambiamento successivo, che non invece optare per una cameretta che possa andare bene fino all’adolescenza importando poi meno modifiche.

Scegliere bene i materiali

Se state progettando una cameretta, dovreste optare per materiali di alta qualità. Il loro costo rispetto a prodotti di qualità minore è ampiamente compensato dal fatto che essi dureranno più a lungo. Nella progettazione della cameretta quindi è importante tenere conto della qualità e solidità di materiali, come quello del letto, degli armadi, la loro solidità e la loro durata nel tempo.

La qualità della materia prima è fondamentale, ed è meglio cercare di investire in letti, armadi e porte di grande resistenza. Non dimenticate il fattore della impermeabilità, soprattutto se il bambino è piccolo ed ha la tendenza di disegnare sui muri e sui mobili. Non dimenticare neppure che è fondamentale che tutti i materiali siano sicuri, certificati ed atossici perché un bambino non dovrebbe mai venire a contatto con prodotti laccati o eccessivamente economici che non danno garanzie di sicurezza.

Non solo la qualità del legno e degli altri materiali dovrà essere eccellente, ma è anche bene che si stia attenti al fattore sicurezza. Cercate di evitare spigoli ed angoli vivi sui quali il bambino potrebbe farsi male da piccolo.

Anche l’igiene è importante, nella scelta dei materiali: meglio evitare una cameretta con moquette e materiali da lavare che non siano asportabili, tutto dovrebbe essere sempre facilmente lavabile ed igienico.

Colori per la cameretta: come fare la scelta giusta

La scelta dei colori della cameretta del bambino potrebbe sembrarvi banale, ma non è così. Infatti i colori della cameretta dovrebbero essere rilassanti, calmanti, e delicati, ideali per tutte le stagioni e anche quando un giorno il bambino crescerà. Evitate quindi colorazioni eccessivamente

infantili, optate per colori rilassanti e neutri come l’azzurro o il blu, la palette dei colori pastello (beige, verde, cammello, grigio chiaro) che sono molto calmanti.

Commenta