L’ottimizzazione per motori di ricerca è diventata centrale nella strategia di marketing di molte aziende, alcune dedicano le loro risorse a questa area da diverso tempo mentre altre hanno iniziato in seguito alla spinta della pandemia.

Secondo Forbes dal 50% al 70% delle persone ha iniziato a fare ricerche online negli ultimi anni. Ecco dunque che Google, ha un ruolo centrale nella vita dell’utente medio nel rispondere alle sue domande quotidiane. 

Ad aiutare le aziende, le agenzie e i consulenti SEO contribuiscono i Programmi SEO software che supportano il professionista ad acquisire e valutare i dati al fine di creare la migliore strategia di posizionamento per il proprio settore.

Ma esattamente quali sono queste attività e soprattutto come possono le aziende e i professionisti avvicinarsi al mondo della SEO? Le attività SEO da mettere in campo per posizionare un sito web sono diverse, vediamo di seguito quelle più importanti a cui dedicarsi.

Valutazione dell’intento di ricerca

I programmi per la SEO ti aiutano ad analizzare il cosiddetto intento di ricerca, infatti devi sapere che nel momento in cui una persona fa una ricerca su Google la ricerca ha un preciso intento.

Gli intenti di ricerca principali sono:

  1. Informazionale
  2. Commerciale
  3. Navigazionale

Si dice che l’intento sia informazionale nel momento in cui l’utente fa una ricerca su Google così da informarsi su un argomento, per esempio se scrivessi su Google “ottimizzazione per i motori di ricerca” sarei davanti ad una parola informazionale.

Se invece scrivessi “corso SEO” il mio intento sarebbe commerciale, vale a dire che dietro la mia ricerca esiste un intento di tipo economico, infatti probabilmente sto valutando l’acquisto di un corso.

L’intento navigazione invece si verifica nel momento in cui la mia ricerca è relativa soltanto alla navigazione, per esempio quando scrivo “Facebook” sulla barra di ricerca sto cercando il sito a cui collegarmi in modo diretto

Ricerca delle parole chiave

La ricerca delle parole chiave è una delle attività fondamentali dell’ottimizzazione per i motori di ricerca, ma è anche una di quelle attività che richiede delle competenze è una buona capacità di sviluppare una strategia adeguata alla propria situazione.

Intanto spieghiamo che cos’è la ricerca delle parole chiave.

La ricerca delle parole chiave è quell’attività che si svolge attraverso un apposito programma SEO (come Semrush) che ti indica una serie di parole in linea con l’argomento che vuoi trattare all’interno del tuo contenuto è una serie di parole secondarie o ancora dette “a coda lunga”.

Per ciascuna di queste parole di solito il programma indica una serie di dati come:

  • Il volume di ricerca, vale a dire il numero di ricerche digitate su motore di ricerca per quella singola parola (dato indicativo);
  • L’opportunità e la difficoltà nel posizionare quella parola;
  • Il valore economico della parola chiave (CPC) che spesso ne indica anche il prestigio.

Grazie a questi dati hai la possibilità di comprendere quante persone sono interessate ad un determinato argomento, che opportunità di crescita ha il tuo sito web e il valore economico di quella singola parola.

Redazione di contenuti unici

Una delle attività più importanti nell’ottimizzazione per i motori di ricerca, ma non solo anche nel Content marketing strettamente associato a questa attività è la redazione di contenuti di valore.

Cosa significa contenuto di valore?

Il contenuto di valore è uno specifico contenuto che fornisce una soluzione ad un problema oppure che ancora informa l’utente su uno specifico argomento in modo chiaro, esaustivo e unico.

Arricchire il proprio blog con contenuti unici, rispettando le regole della SEO, ti permette di posizionarti sui motori di ricerca, ma non solo, anche di iniziare a costruire un’autorevolezza legata al tuo nome o al nome della tua azienda in quello specifico mercato.

Autorevolezza del progetto

L’autorevolezza del progetto è fondamentale, infatti devi sapere che ogni sito web ha una sua authority, dunque nel corso degli anni accumula una reputazione agli occhi dei motori di ricerca e di conseguenza degli utenti.

In che modo?

In primis grazie contenuti di valore, in secondo luogo grazie alle menzioni e alle citazioni di link conquistati su siti web molto autorevoli. La cosiddetta link building. Per poter dedicarsi ad attività di link building è fondamentale avere un programma SEO come Semrush.

Oltre a questo è importante anche affidarsi ad un ottimo consulente SEO che ti sappia consigliare la migliore strategia di link building adatta per il tuo sito web.

Fare link building aiuta a crescere, ma fare link building male rischierebbe di farti ottenere delle penalizzazioni da parte di Google, quindi pratica con cautela questa attività e informati il più possible su come farla.

Creazione e crescita di un brand

Se c’è una cosa che è sempre più evidente sul web è che il brand vince sempre.

A parità di contenuto, quindi davanti a due contenuti dello stesso valore l’utente si affiderà sempre alla persona/azienda che mostra maggiore autorevolezza all’interno di quel mercato

Dunque lavorare sul proprio personal brand e sul proprio brand aziendale è fondamentale, questo è evidente sia offline che online.

Grazie ai SEO tool è possibile monitorare anche la crescita del proprio brand online, per capire quanto e come le ricerche legati al proprio nome – personal brand o company brand – stiano aumentando.

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta