L’Iphone non si accende dopo una caduta, perché si è bagnato dopo essere caduto in acqua, o anche semplicemente senza alcun preavviso. Ma certamente, può capitare anche all’Android. Qualcuno lo chiama “lo schermo nero della morte”! Ebbene sì, il tuo smartphone si è spento e ora non accenna più a riaccendersi. Proviamo tutte le combinazioni di tasti possibili. Togliamo e rimettiamo la batteria, ma non succede nulla. Si tratta di un evento che vi sarà capitato almeno una volta nella vita, e si tratta di un’esperienza non piacevole. L’ansia sale, perché lì dentro, ormai, abbiamo buona parte della nostra vita: contatti, ricordi, amicizie. E in questo momento non siamo raggiungibile, se ci stessero chiamando per lavoro, o nostra moglie che si sta innervosendo? Che sia giusto o meno, il blackout digitale ormai nella società di oggi è qualcosa che nessuno può permettersi in nessuna circostanza. Col cellulare spento, semplicemente per il mondo non esisti.

Andare da un riparatore? Non so se mi fido

A questo punto si apre il dilemma: andare dal riparatore? Lì dentro abbiamo un sacco di dati personali, e si sentono in giro storie terribili sui riparatori che sbirciano i nostri dati anche intimi. Forse lo abbiamo visto anche in qualche film. Insomma, al di là del costo, ci sono spesso anche ragioni di privacy che ci fanno esitare rispetto alla scelta di portare il nostro telefono da un riparatore autorizzato. Sarebbe bello se ci fosse una possibilità alternativa rispetto a ciò. Ma c’è davvero? La risposta possiamo cercarla sicuramente nel mondo delle app per Iphone e Android.

La soluzione a portata di mano

Ebbene sì, è possibile ripristinare un Iphone o un Android che non si riaccendono più. Ci possono infatti venire in aiuto applicazioni come Dr.Fone. E’ importante scegliere un’applicazione sicura perché questa non metterà in pericolo i nostri dati, cosa che potrebbe invece avvenire con applicazioni meno professionali che promettono miracoli ma che potrebbero finire per compromettere alcuni dati, contatti o immagini importanti. Basterà infatti avviare Dr.Fone in modalità standard e questo ci permetterà di risolvere la gran parte dei problemi senza cancellare nessun dato.

Come procedere?

Dunque, ecco come procedere se l’Iphone non si accende dopo una caduta o per altri motivi. Un primo tentativo da fare è mettere in carica il tuo Iphone, e questo potrebbe risolvere alcuni dei problemi. Il secondo step che si può compiere normalmente è tenere premuti per alcuni secondi home e tasto di accensione per il ripristino hardware. Se non accade ancora niente, è il momento di far scendere in campo Dr.Fone. Collega il tuo iPhone al computer e segui le istruzioni per scaricare il firmware usando Dr.Fone. A questo punto, ringrazieremo il cielo di avere già sul cellulare l’applicazione, che ci potrò aiutare anche in molte altre problematiche legate al nostro cellulare. Insomma, come diceva un tempo un famoso comico napoletano, è il momento di esclamare: “Basta poco, che ce vò?”.

Cristiano Coccanari

3 Commenti

  1. Tornare al cellulare separato dal computer, no?!
    La nuova generazione a viso basso, a digitalizzazione manuale scimmiesca, già non sa più usare un computer, non parliamo poi di scrivere… Deleghiamo, deleghiamo, finiremo in mutande (almeno speriamo di salvare quelle), senza nemmeno accorgercene. Dr. Fone non ci vestirà, statene sicuri.

  2. Testimonianza di credito. Per la mia prima richiesta di prestito di 4500 euro, sono molto soddisfatto di aver fatto ricorso in prestito dall’onorevole CONTI FULGENZIO. Ho avuto una risposta molto rapida. Le procedure sono semplificate, la risposta e il trasferimento di fondi rapidi ed efficienti. Contatta per le tue richieste di credito: conti.fulgenzio@hotmail.com

Commenta