Il Primato Nazionale mensile in edicola

La scelta di altre strutture del tetto con capriate in legno è già diventata la scelta standard per l’edilizia, in particolare per gli edifici residenziali. Per quanto riguarda il tetto, non vi è dubbio che sia necessaria una struttura stabile e di alta qualità, e le travi del tetto offrono una serie di vantaggi in questo senso, rispetto, ad esempio, alle tradizionali soluzioni di travi.

Le capriate in legno sono incredibilmente resistenti e possono essere installate molto più velocemente, risparmiando tempo e risorse. Spostano efficacemente l’intero carico sulle pareti esterne dell’edificio. Tuttavia, è anche importante scegliere la soluzione giusta qui, poiché nel mondo delle costruzioni è possibile scegliere sia le travi del tetto in legno che quelle in metallo.

I vantaggi dei tetti in legno

1. Flessibilità e versatilità

I tetti in legno sono molto diversi e facilmente compatibili con altre strutture, come le travi in ​​acciaio. La possibilità di ampia apertura crea più opportunità differenti che rendono gli architetti e i progettisti entusiasti.

2. Economia

Nella maggior parte dei casi, i tetti in legno possono essere installati senza l’aiuto di macchine per costruzioni pesanti. Inoltre, il tempo impiegato per realizzare le costruzioni del tetto in legno è sorprendentemente basso, abbreviando così i termini di un progetto di costruzione.

Quando si tratta di lavorare in un cantiere, i tetti in legno non incoraggiano la produzione di così tanti rifiuti, e questo rende più semplice la pulizia del cantiere.

3. Forza e sostenibilità

La produzione accurata e il controllo continuo della qualità assicurano che le dimensioni e la forma del tetto siano in linea con gli standard del progetto, garantendo l’integrità strutturale dell’edificio.

4. Efficienza energetica

Le strutture del tetto in legno hanno eccellenti proprietà termiche rispetto ad altri materiali come alluminio o acciaio. È anche un materiale denso che crea un buon isolamento.

5. Libertà estetica

La soluzione di tetti in legno offre una varietà illimitata di opzioni, offrendo al cliente la libertà di sperimentare l’area, il layout e le proprietà estetiche dell’edificio.

Tetti in legno: 4 motivi per cui sono i più ecologici

In fine, ma prima di ogni altra cosa, il vantaggio più grande dei tetti in legno è il fatto che si tratta di un materiale ecologico, che non danneggia l’ambiente, anzi lo rispetta e lo tiene al sicuro. Ora sfrutteremo questo spazio per accennarlo brevemente, ma Mazzucco Srl lo spiega in un articolo in maniera più approfondita.

Innanzitutto teniamo presente che il tetto in una casa ha la funzione importante per quanto riguarda l’efficienza energetica dell’abitazione e ci stiamo riferendo alla termoventilazione. Quindi un tetto in legno ventilato andrà in pratica a migliorare nell’abitazione il fattore isolamento in quanto in estate assorbirà il calore del sole e in inverno l’aria si riscalda nella camera di ventilazione con il calore domestico.

Nel momento in cui l’aria si scalda andrà diradandosi e aumenterà di volume e di forma e andrà soprattutto a creare un efficiente strato isolante, che sarà completamente naturale ed ecologico. Inoltre bisogna ricordare che per arrivare a questo risultato bisognerà costruire una camera di ventilazione, che altro non è una specifica intercapedine, che ha la capacità di far entrare aria dall’esterno e soprattutto permetterà di far variare la temperatura, approfittando della differenza termica tra interno ed esterno dell’abitazione.

Solitamente chi si occupa di fare questo lavoro andrà a mettere in mezzo ai travetti dei pannelli isolanti che sono di vari materiali e soprattutto in lana di roccia, che avranno la funzione di garantire una coibentazione completa e di alto livello di tutti gli ambienti sottostanti.

Un’altra cosa che non tutti sanno è che il legno lamellare è un materiale ecologico a tutti gli effetti e che fa parte di quella branca chiamata bioedilizia in quanto è considerata una risorsa riciclabile e rinnovabile.

Questo tipo di legno riesce ad assorbire senza difficoltà l’anidride carbonica e soprattutto non richiede una grande quantità di energia nell’arco del suo ciclo di vita e che va dalla produzione iniziale allo smaltimento. Infine le costruzioni in legno non hanno bisogno di fondamenta e quindi non andranno a rovinare il terreno in nessun modo e quindi sono sempre più apprezzate da tante persone.

 

Commenta