Il Primato Nazionale mensile in edicola

La Posta Elettronica Certificata, meglio conosciuta con l’acronimo PEC, è un sistema che permette di inviare e ricevere mail dal valore legale, equiparate in tutto e per tutto ad una raccomandata con ricevuta di ritorno, inviate in maniera tradizionale. Infatti, l’orario e la data di spedizione riportati nella mail ed i protocolli di sicurezza utilizzati dal gestore del servizio, permettono di garantire l’assoluta certezza del contenuto della mail, confermata anche dalla ricevuta di consegna inviata dal gestore stesso.



Come funziona la PEC?

La PEC, come già detto, è una mail che si differenzia da quella tradizionale per via del valore legale accertato dal gestore del servizio. Quest’ultimo è un operatore che viene accreditato dall’AgID (Agenzia per l’Italia digitale) e si occupa di inviare una ricevuta al mittente di avvenuta o mancata trasmissione della mail. Tale ricevuta, ha valore legale, proprio come la ricevuta della raccomandata inviata mediante posta tradizionale. Il gestore, inoltre, è tenuto a conservare per almeno 30 mesi le ricevute, così, anche in caso di smarrimento da parte del mittente è possibile ottenere una prova legale, così come stabilito dalla normativa in vigore. Per l’utente, invece, le differenze di utilizzo rispetto alla posta elettronica tradizionale sono minime. Si può scrivere una mail di posta certificata con un’interfaccia simile a quella della mail tradizionale, sia da smartphone che da pc, ed allo stesso modo è possibile consultare le PEC ricevute. In parole povere, la procedura per scrivere un messaggio con la PEC è identica a quella prevista per le caselle di posta elettronica tradizionali.

Quanto costa una PEC?

I prezzi di una pec su internet sono differenti a seconda del gestore del servizio di posta elettronica certificata  scelto, dello spazio di archiviazione messo a disposizione e dei servizi aggiuntivi offerti. In genere, i prezzi per la PEC sono calcolati annualmente, ma è possibile trovare anche gestori che consentono il pagamento semestrale oppure mensile rateizzato a seconda delle proprie necessità. Tuttavia, oggigiorno potrebbe essere particolarmente difficile trovare il gestore ideale, questo perché nel mercato ci sono tanti provider che operano in questo settore. Per non commettere errori è sempre consigliabile prendere in considerazione quelle che sono le proprie esigenze di utilizzo. Se non si ha necessità di scrivere e ricevere molte PEC, è possibile optare per offerte basilari, con poco spazio di archiviazione e dal prezzo più contenuto. Il discorso cambia (ad anche i prezzi PEC corrispondenti) se si ha bisogno di un utilizzo continuativo e quindi di più spazio per conservare le mail inviate e ricevute. In più, a volte i prezzi della PEC si differenziano a seconda del fatto che il richiedente sia un privato oppure un libero professionista.  Inoltre, vi sono alcune offerte pensate per attirare nuovi clienti, che consentono l’utilizzo di uno spazio di archiviazione ridotto gratuitamente, oppure, ad un prezzo particolarmente conveniente. Tuttavia, è necessario controllare bene le condizioni prima di sottoscrivere un contratto, in quanto con l’opzione di rinnovo automatico viene prelevata la somma a copertura dei periodi successivi direttamente dal conto corrente o dalla carta, e potrebbero verificarsi spiacevoli sorprese.



La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta