Il Bitcoin è stato creato da un programmatore (o da un gruppo di programmatori) che hanno usato il nome “Satoshi Nakamoto”. Ma i veri creatori di Bitcoin sono ancora sconosciuti al pubblico, anche se verosimilmente miliardari.

Il Bitcoin è la prima criptovaluta ed anche la più utilizzata. Le “monete” o i “token” virtuali vengono utilizzati in un sistema di criptovaluta invece del denaro fisico. Le monete non hanno valore intrinseco e non sono supportate da oro o argento, come del resto ormai avviene per la gran parte delle valute tradizionali.

Se sei ai primi passi con le criptovalute o sei curioso rispetto a questo mondo, siti come bitcoincomprare.it, sito destinato al pubblico di lingua italiana con consigli, notizie, aggiornamenti su come muoversi nel mondo Bitcoin.

Come acquistare Bitcoin

Esistono diversi modi per acquistare Bitcoin e altre criptovalute, inclusi scambi e broker tradizionali.

Exchange di criptovaluta

Puoi acquistare bitcoin da diversi exchange di criptovaluta. Molti offrono dozzine di scelte di criptovaluta, mentre altri hanno semplicemente Bitcoin e una manciata di alternative. Hanno

una varietà di commissioni diverse e tutele per i consumatori, quindi cerca di confrontarli prima prima di scegliere. Mentre in passato era più difficile acquistare con carta di credito, ora quasi tutti offrono pagamenti con carta di credito oltre che con bonifico.

Broker tradizionali

Un’alternativa agli exchange sono i broker tradizionali, che rispetto agli exchange offrono anche una serie di strumenti per investire con leve finanziarie. Si tratta di una modalità consigliata soprattutto se sei interessato al trading, mentre se il tuo interesse è solo comprare Bitcoin per tenerli in attesa che salgano di valore, o anche per fare acquisti con di essi, gli exchange sono sicuramente sufficienti.

Come aprire un portafoglio Bitcoin

Per coloro che utilizzano attivamente Bitcoin per pagare merci nei negozi online, un portafoglio crypto mobile può essere uno strumento utile. Funziona come un’app sul tuo smartphone, memorizza le chiavi private e ti consente di pagare, scambiare e archiviare criptovalute con il telefono.

Inoltre, alcune app utilizzano la funzione di comunicazione near-field dello smartphone, o NFC, il che significa che gli utenti possono semplicemente avvicinare il telefono al terminale senza dover fornire alcuna informazione.

I portafogli mobili sfruttano la tecnologia di verifica dei pagamenti semplificata, poiché operano solo con piccoli sottoinsiemi della blockchain che si basano su nodi attendibili nella rete Bitcoin per garantire che dispongano delle informazioni corrette.

I portafogli Web memorizzano invece le tue chiavi private su un server, che è costantemente online e controllato da una terza parte. Servizi diversi offrono funzionalità diverse, alcune delle quali possono collegarsi a portafogli mobili e desktop e replicare i tuoi indirizzi sui dispositivi che possiedi.

Proprio come i portafogli mobili, i portafogli elettronici web consentono ai propri utenti di accedere ai propri fondi in movimento da qualsiasi dispositivo connesso a Internet. Le organizzazioni che gestiscono il sito Web possono accedere alle tue chiavi private, ottenendo così il controllo totale dei tuoi fondi.

Come si può vedere, si tratta di un mondo affascinante ma con una sua complessità, e se siete ancora digiuni visitare un portale come quello già segnalato è la scelta migliore.

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Ma con chi (? sic ?) gestisce e consente tutto ciò, come si fa ad andare in fiducia? Nessuna materia prima a garanzia, stati evanescenti, cultura-sapere ignorante-opportunistica e cacca sterile in arrivo. Se qualcuno vuole divertirsi alle spalle altrui ha capito male. Si scannino e si divertano pure tra di loro, anche in versione software!
    A proposito, come si può beneficiare ed usufruire di capre sane e non sfruttate, malaticce anche quelle?

  2. La prima cosa da sapere è che è da evitare perché il salumiere vuoli soldi veri per salame vero ergo dovreste mangiare aria fritta perché una volta che da bravi boccaloni vi siete fatti truffare non si torna più indetro, i soldi veri se li tiene in tasca chi vi ha truffato
    https://www.telegraph.co.uk/investing/news/millions-armchair-investors-piled-bitcoin-now-cant-sell/

    i soldi buttati nel cesso, chiedo venia il correttore, in #Bitcoin non tornano più indietro
    https://finance.yahoo.com/news/heres-big-bitcoin-problem-just-discovered-211912644.html

    https://www.youtube.com/watch?v=J1hlGD0kzeo

    e come ammette candidamente uno “spacciatore” senza fessi che credono alle favole il #Bitcoin non vale niente
    https://cointelegraph.com/news/shapeshifts-voorhees-bitcoin-wont-become-trillion-dollar-asset-without-more-bubbles

    Già l’euro non vale niente, vedasi ad esempio aumenti dei prezzi di alimentari, carburanti ed energia ma almeno è una valuta immaginatevi se poi sprecate la poca vera valuta che avete in aria fritta.

Commenta