Il Primato Nazionale mensile in edicola

Ricarica smartphone in un minutoRoma, 7 apr – Telefono scarico? Un minuto e la batteria è di nuovo piena. Un sogno, per chi usa molto lo smartphone e si trova spesso in giro, finendo per ricercare prese elettriche da cui guadagnare di volta in volta pochi minuti di autonomia.

Le batterie del futuro sono già qui: si caricano in un minuto, costano meno e sono più ecologiche di quelle attuali. Insomma, l’invenzione perfetta. Tutto si basa sull’alluminio, che presto sostituirà il litio come elemento base dei nostri accumulatori.

L’invenzione viene dall’università californiana di Stanford ed è descritta sul numero di Nature del 6 aprile.

Il prototipo delle nuove batterie di alluminio avrebbe sopportato 7.500 cicli di ricarica senza perdere potenza, mentre le normali batterie a ioni di litio cominciano ad avere performance minori dalla centesima ricarica.

Inoltre, saranno meno costose delle attuali batterie, visto che il prezzo dell’alluminio è inferiore a quello del litio.

Ma non è tutto: oltre a ricaricarsi più velocemente, le nuove batterie sono anche più sicure di quelle al litio, che possono infiammarsi, dicono i ricercatori.

L’invenzione del gruppo guidato da Hongjie Dai, professore di chimica all’Università di Stanford, è stata quasi occasionale, grazie alla scoperta che la grafite funziona bene con l’alluminio. Secondo i ricercatori, le nuove batterie di alluminio, in formato più grande, possono anche essere utilizzate per stoccare l’energia sulla rete elettrica.

Roberto Derta

Commenta