Alla base della crescita economica di un settore come quello alberghiero, in forte crisi negli ultimi anni, vi è la capacità di automatizzare alcune operazioni dispendiose a livello di tempo, oltre che poter ottimizzare al meglio le risorse. Da qui nasce la necessità per un albergo di dotarsi di un software gestionale, un programma che gestisca la fase di prenotazione automaticamente e che aggiorni di conseguenza il calendario, garantendo la disponibilità esatta anche per ordini ravvicinati.

Il Booking Engine: Lo strumento per aumentare le prenotazioni

Uno dei gestionali per alberghi di cui sicuramente non si può fare a meno è un buon Booking Engine. Questo software gestionale serve a ottimizzare il processo di prenotazione per l’utente all’interno del sito. Non solo infatti aiuta proponendo le varie soluzioni presenti al miglior prezzo, ma inoltre permette di poter piazzare strategicamente countdown, upsell (prodotti o servizi aggiuntivi da proporre al cliente dopo che ha confermato la camera) ed altre informazioni importanti.

Sfruttando il Booking Engine in maniera strategica si riesce a modernizzare il classico processo di prenotazione tramite form ottimizzando la conversione in modo che avvenga in tempo reale, oltre che aumentare il “carrello” medio del cliente. Un must per chi ha necessità di avere il proprio calendario sempre aggiornato con le prenotazioni per evitare problemi di sovrapposizione delle prenotazioni.

Il Channel Manager: Lo strumento che permette di gestire i prezzi su più canali

Nel 2019 ormai l’albergatore non può più affidarsi ad un solo canale di vendita per il proprio hotel. Oltre che al classico sito, dove poter gestire direttamente le prenotazioni, ormai con le OTA (Online Travel Agencies) ossia Booking, Airbnb, Hotels ecc, gli albergatori necessitano di avere i propri canali aggiornati con i prezzi del momento per evitare il classico cliente che, vedendo un prezzo su Booking diverso da quello del sito si lamenta del fatto.

Tramite il Channel Manager è possibile gestire il processo di livellamento dei prezzi in maniera completa, andando a collegare i vari account presenti nei portali online, appianando le divergenze a livello di prezzo. Riuscire ad automatizzare questo processo permette di poter prevedere promozioni in base alla stagionalità o ad avvenimenti specifici, garantendo all’utente finale il miglior prezzo adatto al periodo della vacanza.

Come utilizzare un software gestionale, un booking engine o un channel manager?

Esistono online diverse soluzioni, sia gratis che a pagamento per automatizzare il processo di gestione dei canali di prezzo tanto quanto le prenotazioni. Questi di solito vengono accompagnati da un training della piattaforma attuo allo spiegare al completo il software in quanto spesso molto tecnici e difficili da comprendere appieno. Alcuni software hanno all’interno del loro arsenale anche delle App dal quale gestire tutto che risultano molto comode.

Negli ultimi tempi è tornato di moda anche farsi creare dei software gestionali personalizzati in base alle proprie esigenze, come nel caso di Micropedia un’agenzia che fra le altre cose si occupa di programmazione e sviluppo per le realtà italiane di questa tipologia di software.

L’albergatore del domani, se vuole rinascere dopo la crisi, ha bisogno di un forte aiuto. Il web e l’automazione sono la risposta al problema sempre più diffuso della moria di turisti sulle riviere italiane e al sovraffollamento degli alberghi da parte degli immigrati.

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here