Si fa un gran parlare di SEO oggi e in tanti si dichiarano esperti del settore, ma è davvero così? Iniziamo col dire che il termine SEO è un acronimo inglese per Search Engine Optimization, ovvero letteralmente ottimizzazione dei motori di ricerca. Sono fiorite negli ultimi anni moltissime agenzie SEO, ma certamente la cosa migliore per ottenere davvero risultati è affidarsi a un’agenzia di professionisti come Eskimoz, leader in Europa nel settore.

Cos’è esattamente il SEO?

Il termine SEO descrive la strategia che i marchi utilizzano per rendere i loro contenuti più attraenti per i motori di ricerca. I visitatori che navigano sui siti tramite questo canale sono indicati come traffico organico o traffico SEO. 

Ci sono vari fattori che influenzano il ranking dei siti e tra questi il SEO on-page, ovvero strategie che implementi sul tuo sito web; e SEO off-page, ovvero le tecniche che implementi al di fuori della tua proprietà web principale.

Il cosiddetto SEO on-page include la produzione di contenuti relativi a parole chiave di alto valore e quindi l’ottimizzazione del contenuto per garantire che gli spider dei motori di ricerca sappiano a cosa si riferisce il contenuto. Ciò significa prestare attenzione, tra le altre cose ai tag del titolo, ai tag alt, alle meta descrizioni, agli URL e al posizionamento delle parole chiave.

Per la SEO off-page, il contenuto si collegherà anche al contenuto appropriato sia all’interno che all’esterno del sito web. I marchi devono sviluppare strategie per attirare i backlink per indirizzare il traffico e le classifiche. Si può ottenere ciò anche promuovendo il contenuto su varie piattaforme, ad esempio tramite post degli ospiti, social media o syndication di contenuti.

Perché il SEO è importante per un’azienda?

Google esamina una varietà di fattori diversi quando determina il ranking dei siti Web visualizzati nelle loro SERP. Vogliono trovare contenuto rilevante per la query dell’utente, ma anche affidabile per fornire valore al lettore. Quando il contenuto si posiziona in alto sulla SERP, ha una probabilità molto maggiore di attirare click e attenzione rispetto al contenuto classificato più in basso. Si stima che il 30% dei clic andrà ai risultati della ricerca in prima posizione nella SERP, scendendo al 12% della terza. Nella parte inferiore della pagina, i siti in posizione nove e dieci ricevono solo il 2% circa dei clic.6)

La disparità tra i siti di rango superiore e inferiore indica chiaramente che i marchi che desiderano l’attenzione dei clienti online devono aumentare il proprio posizionamento. L’ecosistema digitale sta rapidamente diventando una parte essenziale del funnel di vendita per quasi tutte le aziende. Nel 2016, per la prima volta, sono stati effettuati più acquisti online che nei negozi.  Quasi la metà dei rivenditori afferma anche che ai clienti piace fare ricerche online, anche se finiscono per acquistare in un negozio. I marchi devono prestare attenzione al SEO per garantire che la loro visibilità e immagine presso i clienti non sia compromessa

Il SEO, dunque, è diventato una componente fondamentale per il successo online delle aziende. Coloro che vogliono assicurarsi che le loro organizzazioni abbiano una forte presenza e siano pronte a coinvolgere il cliente moderno, devono investire necessariamente in questo settore.

Fonte : https://www.eskimoz.it/

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta